Connect with us

Ventureburn

AlphaCode seleziona 10 aziende per un programma di supporto fintech da 10 milioni di sterline –

AlphaCode ha annunciato le 10 startup che prenderanno parte al prestigioso programma AlphaCode Incubate che fornisce finanziamenti e altro ancora….

Published

on

AlphaCode ha annunciato le 10 startup che prenderanno parte al AlphaCode Incubate programma.

Il programma di sviluppo fornisce finanziamenti, tutoraggio da parte di esperti, accesso allo spazio di coworking di AlphaCode e l'opportunità di richiedere investimenti nella fase iniziale.

AlphaCode annuncia 10 fintech selezionate per il prestigioso programma

Andile Maseko, responsabile dello sviluppo dell'ecosistema di AlphaCode, commenta la qualità delle applicazioni ricevute quest'anno.

“Siamo lieti della qualità delle applicazioni per il nostro programma. Abbiamo selezionato una coorte diversificata (un buon mix di sesso, età e razza) e non vediamo l'ora di supportare queste attività dirompenti e in fase iniziale con idee pionieristiche in modo che possano avere un impatto significativo nel settore dei servizi finanziari ".

Programma AlphaCode Incubate

I partecipanti selezionati prenderanno parte a un programma di pre-incubazione intensivo di 12 settimane che ha un valore di R500 000 e riceveranno R150 000 in sovvenzione ciascuno.

Il programma di pre-incubazione è la prima fase e si concentra sull'educazione dei partecipanti su come realizzare un modello di business praticabile.

Al termine del programma di preincubazione di 12 settimane, i partecipanti si confronteranno testa a testa in un programma progressivo di sei mesi. Il programma step-up offre ai partecipanti selezionati R500 000 ciascuno ed è un programma di incubazione intensivo che si concentra sulla definizione dell'adeguatezza del mercato del prodotto e della redditività finanziaria per le startup partecipanti.

Secondo AlphaCode il valore del pacchetto imprenditoriale offerto nel programma vale quasi R1,5 milioni per ogni startup. Il programma di incubazione offre anche ai partecipanti l'opportunità di richiedere il capitale di avviamento dal fondo di AlphaCode che investe in startup in fase iniziale.

Le dieci startup selezionate

  • Bento è una piattaforma di vantaggi e vantaggi per i dipendenti pronta all'uso. Offre ai datori di lavoro una soluzione semplice ed economica per offrire vantaggi ai dipendenti senza costi e oneri amministrativi. I dipendenti hanno il potere di autogestire i propri benefici e vantaggi, il che dà loro libertà di scelta sulla struttura retributiva e sulla retribuzione da portare a casa. Co-fondatori: Claudia Snyman, Dennis Williams, Bryn Divey e Ross Horak.
  • Mapha acquista e consegna merci da qualsiasi negozio locale nella tua zona entro due ore. Il servizio di Mapha fornisce qualsiasi articolo al dettaglio e offre la possibilità di acquistare da più negozi in un unico viaggio. Inoltre, vengono offerti servizi di corriere giornalieri. Mapha crea soluzioni di pagamento per le piccole imprese che desiderano integrare i servizi di consegna. L'azienda si è espansa in Tembisa e Alexandra per penetrare nell'economia delle township, che non disponeva di servizi di consegna su richiesta. Co-fondatori: Loyiso Vatsha, Tshidiso Vatsha, Noble Nyoni e Lesego Mokou.
  • OysterPay è una piattaforma bancaria digitale per gig worker che sono in gran parte trascurati dalle istituzioni finanziarie tradizionali. Offre una carta di debito prepagata e un'app mobile che aiuta questi lavoratori a essere pagati, risparmiare e prendere in prestito. L'approccio alla scienza dei dati di OysterPay crea offerte altamente personalizzate, in particolare per il risparmio e il prestito digitale, che promuove la sicurezza finanziaria e l'inclusione per tutti i dipendenti. Co-fondatori: Scelo Makhathini e Atif Muhammad.
  • Melone è il modo più semplice per investire in Bitcoin e criptovalute. Con acquisti velocissimi e un'interfaccia utente semplice, Melon rende l'acquisto di Bitcoin facile come lo shopping online. In pochi clic, i clienti saranno in grado di aggiungere un importo di investimento al carrello, pagare utilizzando una carta o un EFT istantaneo e accedere a prodotti di risparmio in un'unica comoda posizione. Nessuna attesa per i depositi e nessuna interfaccia di trading complicata. Co-fondatori: Kreaan Singh e Alex Coetzee.
  • AgriCool è un mercato elettronico che collega i piccoli agricoltori e gli acquirenti a un mercato equo e affidabile. Offre agli agricoltori accesso a finanziamenti, informazioni affidabili sul miglioramento della loro produzione e funziona con mercati sia formali che informali. I venditori ambulanti possono far consegnare prodotti freschi, risparmiando sui costi di trasporto. Fondatore: Zamokuhle Thwala.
  • Imfuyo Technologies sta sviluppando una soluzione di agricoltura intelligente che offrirà agli allevatori di bestiame una migliore supervisione delle loro operazioni a costi sostenibili. L'offerta iniziale consisterà in un tracker intelligente che raccoglierà dati critici sulla posizione e sul comportamento del bestiame. I dati vengono analizzati per consentire agli agricoltori di ottimizzare le attività agricole. La piattaforma fungerà anche da ufficio de facto degli atti di bestiame, fornendo una migliore tracciabilità lungo la catena del valore della produzione di carne bovina. Attraverso Imfuyo Technologies, gli allevatori hanno anche un migliore accesso ai mercati finanziari. Fondatore: Allasandro Da Gama
  • MatchKit.co aiuta gli atleti a commercializzare meglio le loro carriere. La piattaforma aiuta gli atleti a fare soldi, indipendentemente dallo stato degli eventi sportivi. Si integra nei canali e nelle statistiche dei social media esistenti per mostrare il valore del pubblico digitale di un atleta ai potenziali sponsor. Offre anche un negozio di e-commerce plug and play dove i fan possono acquistare di tutto, da prodotti di marca personalizzati a ringraziamenti audio e video personalizzati. MatchKit.co prevede di aggiungere all'offerta capacità di insurtech e di carte transazionali / virtuali. Fondatori: Mike Sharman, Shaka Sisulu, Bryan Habana e Ben Karpinski.
  • Varibill è uno strumento di fatturazione e gestione delle entrate, ideale per i fornitori di prodotti e servizi basati sull'utilizzo. Varibill fornisce plug-in software specializzati, chiamati raccoglitori di sorgenti, che interrogano varie fonti o dispositivi disparati e quindi traducono i dati di utilizzo in dati di fatturazione. Collega le fonti di utilizzo con il sistema contabile esistente di un'azienda. Varibill è un modello di business abilitante per le aziende che hanno esigenze di fatturazione variabili e ricorrenti con vantaggi tra cui fatture tempestive accurate; migliore redditività; e riduzione della perdita di entrate. Fondatore: Leon Kelder.
  • Chama Money consente agli stokvel di operare online in modo facile, sicuro e trasparente, dando loro accesso a prodotti al dettaglio, assicurativi e finanziari di fornitori affidabili. La piattaforma ha processi automatizzati come contabilità, contabilità e pagamenti. Co-fondatore: Palesa Lengolo.
  • DentX è una piattaforma di machine learning per la determinazione dei prezzi di riparazione dei danni ai veicoli che offre ai proprietari di veicoli o flotte dati per quotazioni competitive. La piattaforma di apprendimento automatico DentX collega l'aggregazione in tempo reale dei fornitori di servizi approvati con l'apprendimento automatico per fornire stime più accurate per elemento pubblicitario. Ciò offre al consumatore controllo dei costi, valutazioni della qualità del servizio di riparazione, registrazioni dei danni immutabili e nessuno spazio per monopoli o collusioni. Co-fondatori: Jonathan Kojo Asiamah e Nolo Mokoena.

Leggi di più: Lancio di un nuovo meccanismo di finanziamento per il settore medico SA
Leggi di più: SA fintech aumenta il limite di finanziamento SMME a R2 milioni

Immagine in primo piano: Andile Maseko, responsabile dello sviluppo dell'ecosistema AlphaCode (in dotazione)

Andile Maseko, responsabile dello sviluppo dell'ecosistema di AlphaCode, commenta la qualità delle applicazioni ricevute quest'anno.

Source: https://ventureburn.com/2021/02/alphacode-selects-10-businesses-for-r10-million-fintech-support-programme/

Ventureburn

Vincitori del più grande hackathon interuniversitario d'Africa

Ospitato da Zindi, UmojaHack Africa 2021, un hackathon di data science per studenti ha annunciato i vincitori di quest'anno che hanno vinto oltre $ 10.000 in premi….

Published

on

Ospitato da Zindi, UmojaHack Africa 2021, un hackathon sulla scienza dei dati per studenti, ha annunciato i vincitori di quest'anno che hanno vinto oltre 10.000 dollari in premi.

I vincitori selezionati si sono assicurati $ 10 000 in premi

Celina Lee, CEO di Zindi, commenta l'importanza dell'hackathon nel promuovere l'innovazione e le soluzioni tanto necessarie nello spazio della scienza dei dati.

“UmojaHack Africa ha dimostrato di essere un evento rivoluzionario, soprattutto quando così tanti giovani sono stati colpiti dalla pandemia globale. Questa è un'opportunità per gli studenti di tutto il continente di riunirsi per imparare, competere e divertirsi. UmojaHack si occupa di sviluppare competenze, creare nuove applicazioni di apprendimento automatico per risolvere problemi che contano davvero, creando nuove connessioni tra gli studenti e con l'industria. Siamo incredibilmente entusiasti di vedere cosa inventano gli studenti in un solo fine settimana ".

UmojaHack Africa 2021

Con oltre 1000 studenti provenienti da 126 università in tutta l'Africa in competizione, sono stati premiati studenti di data science di nove paesi africani e oltre 8500 proposte sono state create per risolvere le sfide del machine learning del mondo reale.

Gli studenti partecipanti provenivano da Algeria, Benin, Camerun, Costa d'Avorio, Egitto, Etiopia, Ghana, Guinea, Kenya, Malawi, Marocco, Nigeria, Ruanda, Senegal, Sud Africa, Sudan, Tanzania, Tunisia, Uganda, Zambia e Zimbabwe .

I partecipanti selezionati sono stati sottoposti a tre diverse sfide di apprendimento automatico; una sfida di previsione della resilienza finanziaria, una sfida logistica per il fornitore di servizi B2B africano Sendye una sfida di biologia computazionale utilizzando il DeepChain ™ piattaforma sviluppata da InstaDeep.

Vincitori

Il secondo posto nella Sendy Delivery Rider Response Challenge è stato assegnato a Tony Mipawa, uno studente di data science dell'Università di Dodoma.

Mipawa commenta il premio ricevuto.

"Sono molto contento del risultato. Il mio consiglio è che ogni volta che c'è un'opportunità per imparare, dovresti coglierla. L'apprendimento è tutto basato sulla passione; ogni volta che c'è un'opportunità per imparare, mettici tutto il tuo impegno, fallo bene. Cerca di imparare da chiunque incontri. Vorrei ringraziare Zindi per quello che mi ha dato quel programma di tutoraggio. "

Secondo i rapporti, le soluzioni vincenti sviluppate dagli utenti Zindi saranno condivise con queste organizzazioni e implementate in applicazioni del mondo reale.

Leggi di più: Si terrà il più grande hackathon africano di data science per gli studenti
Leggi di più: La startup tecnologica SA mira a promuovere l'intelligenza emotiva tra gli studenti

Immagine in primo piano: David Pupaza tramite Unsplash

“UmojaHack Africa ha dimostrato di essere un evento rivoluzionario, soprattutto quando così tanti giovani sono stati colpiti dalla pandemia globale. Questa è un'opportunità per gli studenti di tutto il continente di riunirsi per imparare, competere e divertirsi. UmojaHack si occupa di sviluppare competenze, creare nuove applicazioni di apprendimento automatico per risolvere problemi che contano davvero, creando nuove connessioni tra gli studenti e con l'industria. Siamo incredibilmente entusiasti di vedere cosa inventano gli studenti in un solo fine settimana ".

Source: https://ventureburn.com/2021/04/winners-of-africas-largest-inter-university-hackathon/

Continue Reading

Ventureburn

POPIA 101 per le imprese

Tutte le aziende con dipendenti, clienti e fornitori devono rispettare POPIA, che entrerà in vigore il 1 ° luglio 2021. Ecco una guida pratica….

Published

on

Tutte le aziende con dipendenti, clienti e fornitori devono rispettare POPIA, che entrerà in vigore il 1 ° luglio 2021.

Ecco una guida pratica agli aspetti più importanti del rispetto di POPIA come azienda

Con l'avvicinarsi della data di inizio del Protection of Personal Information Act 4 del 2013 (POPI) del 1 ° luglio 2021, le aziende dovrebbero riesaminare il loro utilizzo delle informazioni personali per determinare se è conforme alla legge.

È importante comprendere che qualsiasi azienda che abbia dipendenti, clienti e fornitori deve conformarsi a POPI quando si tratta di informazioni personali. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti sui modi in cui le aziende possono avviare il loro esercizio di conformità.

Scopri quali informazioni personali elabori e perché

Sotto POPI, un'azienda deve essere in grado di giustificare il motivo per cui detiene informazioni personali sulla base di una delle numerose giustificazioni esposte in POPI.

Questa è una buona opportunità per un'azienda per valutare quali informazioni raccoglie (da dipendenti, clienti, fornitori di servizi o altre terze parti come agenzie di credito) e verifica se tali informazioni sono effettivamente necessarie per gli scopi per cui sono state raccolte. A questo proposito, la minimalità è fondamentale: le aziende non dovrebbero raccogliere più informazioni personali di quelle richieste.

È importante sottolineare che il termine "informazioni personali" è definito in modo molto ampio per indicare qualsiasi informazione che può essere utilizzata per identificare una singola persona o un'altra entità aziendale.

Sbarazzati di ciò che non ti serve

Secondo POPI, un'azienda non può tenere un registro delle informazioni personali una volta che il motivo per cui sono state raccolte non esiste più, a meno che non sia richiesto dalla legge.

Ad esempio, a meno che non sia richiesto dalla legge, un'azienda non deve conservare le informazioni personali di un precedente fornitore al termine del rapporto.

Le aziende dovrebbero quindi verificare se sono in possesso di vecchi record di informazioni personali di cui non hanno più bisogno e smaltirli in modo sicuro. È importante notare che più dati significano più rischi ed è meglio eliminare ciò che non è richiesto.

Guarda la sicurezza

Una corretta gestione delle informazioni personali significa che deve essere predisposta una sicurezza adeguata per proteggerle. POPI richiede che un'azienda metta in atto "misure tecniche e organizzative adeguate e ragionevoli" per prevenire la perdita, il furto o il danneggiamento delle informazioni personali.

L'idoneità delle misure di sicurezza dipenderà dall'attività e dal tipo di informazioni personali che detiene.

Marketing

Le e-mail di marketing e gli SMS di disattivazione sono un ricordo del passato sotto POPI. A meno che una persona non sia un cliente esistente, un'azienda non può inviarle e-mail o SMS di marketing senza prima ottenere il consenso della persona.

Qualsiasi richiesta di consenso al marketing deve includere la lingua stabilita nei regolamenti a POPI. Le aziende dovrebbero quindi rivedere le loro pratiche di marketing diretto.

Vai per le vittorie facili

La conformità POPI può sembrare un compito arduo, ma ci sono alcune "facili vittorie" quando si tratta di conformità. È probabile che i documenti di base utilizzati dall'azienda richiedano un aggiornamento per la conformità POPI.

Questi includono le politiche sulla privacy dell'azienda e i contratti dei dipendenti e dei fornitori. Tutti questi documenti dovrebbero aiutare l'azienda a dimostrare la propria conformità con il POPI.

Questo articolo è stato scritto da Wendy Tembedza di Webber Wentzel.

Immagine in primo piano: Gabrielle Henderson tramite Unsplash

Source: https://ventureburn.com/2021/04/popia-101-for-businesses/

Continue Reading

Ventureburn

Programma per formare 1 000 donne africane in lanci tecnologici

L'iniziativa Microsoft 4Afrika ha collaborato con Wentors per lanciare un programma per formare e fornire tutoraggio a 1 000 donne nel settore della tecnologia….

Published

on

Microsoft Microsoft 4Afrika iniziativa ha collaborato con Wentors, un'organizzazione di tutoraggio femminile per lanciare un programma per formare e fornire tutoraggio a 1 000 donne nel settore della tecnologia.

1 000 donne nel settore della tecnologia riceveranno tutoraggio e formazione da parte di esperti del settore.

Il programma spera di affrontare il 30% di differenza nelle ricerche femminili globali insieme al netto e prevalente squilibrio di genere nei campi di ricerca scientifica, tecnologica, ingegneristica e matematica (STEM) nell'Africa sub-sahariana.

Secondo vari studi, le donne nel campo STEM sono pagate molto meno per la loro ricerca e non progrediscono alla stessa velocità degli uomini nei rispettivi campi.

Il programma

Wentors, una piattaforma composta da una comunità globale di donne nel tutoraggio e nella formazione tecnologica, mira a fornire assistenza e tutoraggio alle giovani donne nello spazio tecnologico e agli studenti dell'ultimo anno che desiderano entrare nel settore.

La comunità globale è stata fondata da EduAbasi Chukwunweike, laureata in ingegneria del software con un master in informatica e dipendente Microsoft f4Afrika.

Chukwunweike, uno specialista di soluzioni per il team di Microsoft 4Afrika, è stato ispirato a lanciare l'iniziativa a causa della mancanza di presenza di donne nello spazio tecnologico.

"Crediamo che le persone nella posizione migliore per coltivare questi sogni siano le donne attualmente in tecnologia e quindi stiamo ridefinendo la tabella di marcia del tutoraggio costruendo una comunità globale di donne nella tecnologia che si nutrono a vicenda", commenta Chukwunweike.

Wentors fornisce programmi di coorte per periodi da otto a 12 settimane.

Durante questi programmi, ai partecipanti viene offerta una sessione settimanale di un'ora con un mentore esperto, formazione sulle competenze trasversali e si impegnano in webinar incentrati su una vasta gamma di argomenti, dal marchio personale al networking e altro ancora.

Questi programmi di coorte spesso ospitati virtualmente mirano a fornire ai partecipanti le competenze per sostenere e far crescere una carriera nell'ecosistema tecnologico.

Utilizzando una tecnologia AI avanzata, i mentori sono associati a mentee specifici utilizzando un algoritmo sviluppato internamente. La piattaforma fornisce ai mentori una struttura di mentoring, restituisce feedback continuo ai mentee e indicatori di misurazione della progressione per entrambe le parti.

Formazione e tutoraggio di 1 000 donne nel campo della tecnologia

Wentors ha collaborato con varie comunità e aziende tecnologiche per realizzare il suo obiettivo di formare 1 000 donne nel settore tecnologico. Il programma mira a facilitare la crescita che consente alle donne di raggiungere il 50% delle posizioni nel settore IT.

“Raggiungere questo obiettivo è di vitale importanza, poiché ci avvicina all'aumento del numero di donne rappresentate nel settore tecnologico.

È evidente dagli investimenti significativi nello sviluppo delle competenze e nei programmi educativi che Microsoft crede nell'aumentare le competenze dei nostri giovani affinché abbiano le competenze giuste per avere successo nella Quarta rivoluzione industriale. È una necessità sociale, morale ed economica garantire che le ragazze e le donne in Africa abbiano le competenze per padroneggiare la tecnologia e aumentare il numero di professionisti pronti per il futuro ", conclude Chukwunweike.

Leggi di più: Oltre la rappresentanza: come il private equity può affrontare la disuguaglianza di genere
Leggi di più: Sono aperte le candidature per Inclusive Fintech Talent Program

Immagine in primo piano: Christina @ wocintechchat.com tramite Unsplash

Secondo vari studi, le donne nel campo STEM sono pagate molto meno per la loro ricerca e non progrediscono alla stessa velocità degli uomini nei rispettivi campi.

Source: https://ventureburn.com/2021/04/programme-to-train-1-000-african-women-in-tech-launches/

Continue Reading

Trending