Connect with us

Reuters

ESCLUSIVO presidente di Weibo, l'azienda statale ha intenzione di rendere privato Twitter della Cina – fonti

Il presidente di Weibo Corp (WB.O) quotata al Nasdaq e un investitore statale cinese hanno in programma di rendere privata la risposta della Cina a Twitter, hanno detto fonti a Reuters, inviando le sue azioni fino al 50% in più martedì….

Published

on

Lo stand di Sina Weibo è raffigurato alla Beijing International Cultural and Creative Industry Expo, a Pechino, Cina, 29 maggio 2019. REUTERS/Stringer/Files

HONG KONG, 6 luglio (Reuters) – Weibo Corp, quotata al Nasdaq (WB.O) Il presidente e un investitore statale cinese intendono rendere privata la risposta della Cina a Twitter, hanno detto fonti a Reuters, inviando le sue azioni fino al 50% in più martedì.

Un accordo potrebbe valutare Weibo a più di 20 miliardi di dollari, facilitare l'uscita dell'azionista Alibaba e vedere Weibo alla fine rimesso in vendita in Cina per capitalizzare su valutazioni più elevate, hanno detto le fonti.

La holding del presidente Charles Chao New Wave, il principale stakeholder di Weibo, sta collaborando con una società statale con sede a Shanghai per formare un consorzio per l'accordo, hanno affermato tre fonti, senza rivelare l'identità della società statale.

Il consorzio sta cercando di offrire circa $ 90- $ 100 per azione per portare Weibo come privato, hanno detto due delle fonti, rappresentando un premio dell'80%-100% rispetto al prezzo medio di $ 50 del titolo nell'ultimo mese.

Il gruppo mira a finalizzare l'accordo quest'anno, hanno detto.

Weibo ha affermato in una dichiarazione che Chao e un investitore statale in trattative per rendere privata la società non era vero. Ha citato Chao che ha affermato di non aver avuto discussioni con nessuno in merito alla cancellazione della società.

Weibo e Alibaba non hanno risposto alle richieste di Reuters di ulteriori commenti. Chao non ha risposto alla richiesta di commento tramite la società madre di Weibo Sina.

Azioni in Weibo, che gestisce una piattaforma simile a Twitter (TWTR.N), è aumentato di oltre il 50% nel trading pre-mercato dopo il rapporto Reuters. Questi guadagni si sono ridotti a poco più del 6% dopo la campana di apertura.

GUIDA DI PECHINO

Tre fonti separate con conoscenza della questione hanno detto a Reuters che i piani derivano dalla spinta di Pechino ad avere Alibaba Group Holding Ltd (9988.HK) e l'affiliata Ant cedono le loro partecipazioni nei media per tenere a freno la loro influenza sull'opinione pubblica cinese.

Tutte le fonti hanno rifiutato di essere nominate per motivi di riservatezza.

Reuters ha riferito a febbraio che Weibo aveva assunto banche per lavorare su una quotazione secondaria di Hong Kong nell'ultima metà del 2021. Le fonti hanno affermato che questo non è più il piano. leggi di più

Alibaba deteneva il 30% di Weibo a febbraio, secondo il rapporto annuale di quest'ultimo, che alla chiusura di venerdì valeva 3,7 miliardi di dollari.

CRACKDOWN NORMATIVO

Pechino ha cercato di tenere a freno l'impero commerciale Alibaba del miliardario cinese Jack Ma scatenando una serie di indagini e nuove normative dallo scorso anno.

La repressione ha seguito le critiche pubbliche di Ma ai regolatori in un discorso nell'ottobre dello scorso anno e negli ultimi mesi ha travolto il settore Internet cinese che fa girare i soldi.

Il gigante dell'e-commerce Alibaba ha investito in quasi 30 società di media e intrattenimento, tra cui il quotidiano di punta in lingua inglese South China Morning Post di Hong Kong, secondo i dati di Refinitiv.

L'accordo discusso di Chao lo vedrebbe probabilmente uscire da Weibo, hanno detto due delle fonti.

Il piano riflette anche gli sforzi della Cina per rafforzare il controllo sui media privati ​​e sulle attività Internet, hanno aggiunto le fonti.

Anche le società cinesi quotate negli Stati Uniti devono affrontare un controllo più approfondito e requisiti di audit potenzialmente più severi da parte delle autorità di regolamentazione statunitensi, in mezzo alle tensioni politiche tra Pechino e Washington.

Un certo numero di società cinesi ha già rinunciato alle borse statunitensi, diventando privato o tornando ai mercati azionari più vicini a casa tramite una seconda quotazione.

Lo scorso anno sono stati annunciati 16 delisting di società cinesi quotate negli Stati Uniti per un valore di 19 miliardi di dollari, secondo i dati di Dealogic, rispetto a soli cinque di tali accordi per un valore di 8 miliardi di dollari nel 2019.

Martedì il gabinetto cinese ha dichiarato che intensificherà la supervisione delle società quotate offshore citando la necessità di migliorare la regolamentazione dei flussi di dati transfrontalieri e della sicurezza. leggi di più

FORTE CONCORRENZA

Weibo è cresciuto rapidamente dal suo lancio nel 2009 in un mercato in cui Twitter è bloccato dal governo. Più di 500 milioni di cinesi usano Weibo per esprimere opinioni su tutto, dalle soap opera coreane agli ultimi intrighi politici cinesi.

Alibaba ha acquisito una quota del 18% in Weibo nel 2013 tramite un investimento di $ 586 milioni come prima grande mossa nella vendita di pubblicità sui social network cinesi. Da allora ha alzato la posta.

Weibo, che è stata quotata in borsa al Nasdaq nel 2014, ricava la maggior parte delle sue entrate dalla pubblicità online.

Ciò ha preoccupato gli investitori poiché il tasso di crescita della pubblicità online cinese rallenta e Weibo ha anche perso terreno nella concorrenza con altri giganti della tecnologia come ByteDance e Tencent (0700.HK).

Le entrate pubblicitarie e di marketing della società con sede a Pechino sono scese del 3% lo scorso anno a $ 1,5 miliardi.

Le sue azioni sono aumentate del 33% quest'anno, dopo un calo del 12% nel 2020.

Reportage di Julie Zhu e Pei Li a Hong Kong; Montaggio di Sumeet Chatterjee, Jason Neely e David Goodman

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Il consorzio sta cercando di offrire circa $ 90- $ 100 per azione per portare Weibo come privato, hanno detto due delle fonti, rappresentando un premio dell'80%-100% rispetto al prezzo medio di $ 50 del titolo nell'ultimo mese.

Source: https://www.reuters.com/technology/exclusive-weibo-chairman-state-firm-plan-take-chinas-twitter-private-sources-2021-07-06/

Reuters

I legislatori statunitensi chiedono una legislazione sulla privacy dopo il rapporto di Reuters sul lobbismo di Amazon

Cinque membri del Congresso hanno chiesto una legislazione federale sulla privacy dei consumatori dopo che un rapporto di Reuters pubblicato venerdì ha rivelato come Amazon.com Inc abbia condotto una campagna nascosta per eliminare le protezioni della privacy in 25 stati mentre accumulava una preziosa raccolta di dati personali sui consumatori americani ….

Published

on

Il logo Amazon è visibile fuori dal suo centro di distribuzione JFK8 a Staten Island, New York, Stati Uniti, 25 novembre 2020. REUTERS/Brendan McDermid

Registrati ora per l'accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

22 novembre (Reuters) – Cinque membri del Congresso hanno chiesto una legislazione federale sulla privacy dei consumatori dopo un Rapporto Reuters pubblicato venerdì ha rivelato come Amazon.com Inc (AMZN.O) ha condotto una campagna nascosta per eliminare la protezione della privacy in 25 stati, accumulando una preziosa raccolta di dati personali sui consumatori americani.

"Amazon ha lanciato vergognosamente una campagna per schiacciare la legislazione sulla privacy mentre i suoi dispositivi ascoltano e guardano le nostre vite", ha scritto venerdì su Twitter il senatore americano Richard Blumenthal, un democratico del Connecticut che è stato coinvolto in negoziati bipartisan sulla legislazione sulla privacy. "Questa è ora la classica mossa della Big Tech: schierare denaro ed eserciti di lobbisti per combattere riforme significative nell'ombra, ma affermare di sostenerle pubblicamente".

Le rivelazioni hanno sottolineato la necessità di un'azione bipartisan su una maggiore protezione della privacy, ha scritto. Nessuna legge federale sulla privacy è stata approvata dal Congresso da anni perché i membri si sono trovati in una situazione di stallo sulla questione.

Registrati ora per l'accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

Il senatore degli Stati Uniti Ron Wyden, un democratico dell'Oregon che ha introdotto diverse leggi sulla privacy negli ultimi anni, ha dichiarato in una dichiarazione che la storia di Reuters ha mostrato come le aziende, tra cui Amazon, stiano "spendendo milioni per indebolire le leggi statali" e sperando che il Congresso annacqui anche la legislazione federale "finché non è inutile".

"Il Congresso deve dimostrare che Amazon si sbaglia e approvare una legislazione che impedisca finalmente alle grandi aziende di abusare e sfruttare i nostri dati personali", ha affermato Wyden.

Alla richiesta di un commento, Amazon non ha affrontato direttamente le critiche del legislatore alla sua campagna di lobbying contro la protezione della privacy. La società ha ribadito la sua dichiarazione per il precedente rapporto Reuters, dicendo che preferisce la legislazione federale sulla privacy a un "patchwork" di regolamenti statali. La società ha affermato di volere una legge federale sulla privacy che "richieda trasparenza sulle pratiche dei dati, vieti la vendita di dati personali senza consenso e garantisca che i consumatori abbiano il diritto di richiedere l'accesso e la cancellazione delle proprie informazioni personali".

Il rappresentante degli Stati Uniti Jan Schakowsky, un democratico dell'Illinois che presiede un sottocomitato chiave per la protezione dei consumatori della Camera che si occupa di questioni di privacy, ha affermato che le rivelazioni di Reuters mostrano come Amazon stia lavorando per bloccare la legislazione sulla privacy dei consumatori mentre "afferma di sostenere" tali regolamenti.

"Quello che vogliono dire è che supportano la legislazione sulla privacy che protegge i loro profitti e il loro diritto di estrarre i dati dei consumatori, comprese le registrazioni vocali e le scansioni facciali", ha affermato in una nota. "Il Congresso non è convinto né siamo intimiditi".

Altri due legislatori che rappresentano aree con una significativa presenza di Amazon – la senatrice statunitense Marsha Blackburn, repubblicana del Tennessee, e la rappresentante degli Stati Uniti Suzan DelBene, democratica dello stato di Washington – hanno affermato che i risultati di Reuters hanno mostrato la necessità di un'azione federale per proteggere i consumatori.

"Il Congresso proteggerà la privacy dei consumatori per impedire alle grandi aziende tecnologiche di rubare le informazioni personali degli americani, che a queste aziende piaccia o meno", ha affermato Blackburn in una nota.

Registrati ora per l'accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

Segnalazione di Chris Kirkham e Jeffrey Dastin

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

"Il Congresso deve dimostrare che Amazon si sbaglia e approvare una legislazione che impedisca finalmente alle grandi aziende di abusare e sfruttare i nostri dati personali", ha affermato Wyden.

Source: https://www.reuters.com/world/us/us-lawmakers-call-privacy-legislation-after-reuters-report-amazon-lobbying-2021-11-22/

Continue Reading

Reuters

La violazione della sicurezza di GoDaddy espone i dati degli utenti di WordPress

La società di web hosting GoDaddy Inc ha dichiarato lunedì che gli indirizzi e-mail di un massimo di 1,2 milioni di clienti attivi e inattivi di Managed WordPress sono stati esposti a un accesso non autorizzato di terze parti….

Published

on

Il logo e il ticker dell'azienda per GoDaddy Inc. sono visualizzati su uno schermo sul pavimento della Borsa di New York (NYSE) a New York, Stati Uniti, 4 marzo 2019. REUTERS/Brendan McDermid

22 novembre (Reuters) – Società di hosting Web GoDaddy Inc (GDDY.N) ha dichiarato lunedì che gli indirizzi e-mail di un massimo di 1,2 milioni di clienti attivi e inattivi di Managed WordPress sono stati esposti a un accesso non autorizzato di terze parti.

La società ha affermato che l'incidente è stato scoperto il 17 novembre e che la terza parte ha avuto accesso al sistema utilizzando una password compromessa.

"Abbiamo identificato attività sospette nel nostro ambiente di hosting WordPress gestito e abbiamo immediatamente avviato un'indagine con l'aiuto di una società di informatica forense e contattato le forze dell'ordine", ha dichiarato il responsabile della sicurezza delle informazioni Demetrius Comes in un deposito.

La società, le cui azioni sono scese di circa l'1,6% nelle prime contrattazioni, ha dichiarato di aver immediatamente bloccato la terza parte non autorizzata e che le indagini erano ancora in corso.

(Questa storia corregge il secondo paragrafo per dire che l'incidente è stato scoperto il 17 novembre, non il 6 settembre)

Registrati ora per l'accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

Segnalazione di Tiyashi Datta a Bengaluru; Montaggio di Vinay Dwivedi

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

"Abbiamo identificato attività sospette nel nostro ambiente di hosting WordPress gestito e abbiamo immediatamente avviato un'indagine con l'aiuto di una società di informatica forense e contattato le forze dell'ordine", ha dichiarato il responsabile della sicurezza delle informazioni Demetrius Comes in un deposito.

Source: https://www.reuters.com/technology/godaddy-security-breach-exposes-wordpress-users-data-2021-11-22/

Continue Reading

Reuters

Gazprom afferma che i requisiti europei sono stati soddisfatti dopo l'interruzione del gasdotto

La russa Gazprom ha affermato che i requisiti di gas naturale dei clienti europei sono stati soddisfatti sabato dopo che i dati di un operatore di gasdotti tedesco hanno mostrato che le forniture attraverso il gasdotto Yamal – Europa attraverso la Polonia alla Germania si sono fermate….

Published

on

Una vista mostra le condutture vicino a un impianto di trattamento del gas, gestito dalla società Gazprom, nel giacimento di gas di Bovanenkovo ​​nella penisola artica di Yamal, Russia, 21 maggio 2019. Foto scattata il 21 maggio 2019. REUTERS/Maxim Shemetov

MOSCA, 30 ott (Reuters) – La russa Gazprom (GAZP.MM) ha affermato che i requisiti di gas naturale dei clienti europei sono stati soddisfatti sabato dopo che i dati di un operatore di gasdotti tedesco hanno mostrato che le forniture attraverso il gasdotto Yamal – Europa attraverso la Polonia alla Germania si erano fermate.

La Russia invia gas all'Europa occidentale attraverso diverse rotte, anche attraverso la Bielorussia e la Polonia utilizzando il gasdotto Yamal – Europa, che ha una capacità annua fino a 33 miliardi di metri cubi.

I flussi al punto di misurazione di Mallnow in Germania, che si trova al confine polacco, si sono fermati presto sabato, secondo i dati dell'operatore tedesco Gascade.

Gazprom, controllata dallo stato russo, ha affermato che le richieste dei clienti in Europa sono state soddisfatte. Ha aggiunto che le fluttuazioni della domanda di gas russo dipendono dalle effettive esigenze degli acquirenti.

Un portavoce del PGNiG ., controllato dallo Stato polacco (PGN.WA) detti flussi da est sono stati molto inferiori al solito, ma la Polonia riceveva ancora importi coerenti con il suo contratto.

Il gestore della rete del gas polacco Gaz-System ha detto sabato che il gasdotto Yamal stava consegnando gas alla Polonia attraverso la stazione di compressione Kondratki a est e Mallnow a ovest attraverso la "modalità inversa", il che significa che stava trasportando gas da ovest a est.

"Al momento non c'è richiesta di transito di gas verso la Germania", ha detto un portavoce di Gaz-System in una dichiarazione via e-mail.

I flussi di esportazione del gas russo sono stati attentamente osservati poiché i prezzi del gas in Europa sono aumentati vertiginosamente a causa della ripresa economica e delle scorte basse.

Gazprom è stata accusata dall'Agenzia internazionale dell'energia e da alcuni legislatori europei di non fare abbastanza per aumentare le sue forniture di gas naturale all'Europa, ma la compagnia russa ha affermato di aver rispettato gli obblighi contrattuali.

L'anno scorso è scaduto un accordo di transito del gas tra Russia e Polonia, ma Gazprom può prenotare la capacità di transito tramite il gasdotto alle aste.

All'ultima asta del 18 ottobre, Gazprom ha prenotato circa 32 milioni di metri cubi al giorno, ovvero il 35% della capacità aggiuntiva totale offerta dall'operatore polacco Gas System per il transito attraverso il punto di transito di Kondratki per novembre. Per saperne di più

Segnalazione di Vladimir Soldatkin; Segnalazioni aggiuntive di Anna Koper e Alan Charlish a Varsavia; Scritto da Maria Kiselyova; Montaggio di Helen Popper e David Holmes

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Source: https://www.reuters.com/business/energy/russian-westbound-gas-flow-via-yamal-europe-pipeline-stops-data-shows-2021-10-30/

Continue Reading

Trending