Connect with us

ZDNET

I piani di cloud computing quantistico di Microsoft compiono un altro grande passo avanti

Il gigante di Redmond ha esteso Azure Quantum al più ampio ecosistema….

Published

on

Azure Quantum, l'ecosistema di cloud pubblico dedicato alle applicazioni quantistiche sviluppato da Microsoft, è ora disponibile per l'anteprima pubblica. Il gigante di Redmond ha esortato sviluppatori e ricercatori sul campo a iniziare a utilizzare i servizi cloud della piattaforma per esplorare, costruire e testare applicazioni di tecnologie quantistiche che potrebbero trasformare un'ampia gamma di settori.

Dall'evento Build di Microsoft lo scorso anno, Azure Quantum è stato in anteprima limitata e gli sviluppatori di società selezionate hanno pilotato la piattaforma negli ultimi mesi. Sono stati condotti esperimenti in molti campi diversi, tra cui la progettazione dei materiali, la modellazione finanziaria e l'ottimizzazione del traffico.

"Con Azure Quantum Public Preview, stiamo aprendo la tecnologia a un ecosistema più ampio", ha detto a ZDNet Julie Love, senior director di Microsoft Quantum. "Ciò significa che sviluppatori, ricercatori, integratori di sistemi e clienti possono utilizzarlo per apprendere e creare".

Azure Quantum mira a creare uno sportello unico per gli sviluppatori, completo delle risorse software e hardware necessarie per creare applicazioni quantistiche.

Il calcolo quantistico si basa su elementi costitutivi diversi rispetto al calcolo classico. Mentre i bit classici possono contenere solo un singolo valore di zero o uno, i bit quantistici – o qubit – possono essere programmati per contenere più valori allo stesso tempo. Sfruttando questa particolare caratteristica dei qubit, i computer quantistici possono risolvere i problemi in modo esponenzialmente più veloce dei computer classici, sebbene i dispositivi quantistici siano ancora agli inizi

L'ecosistema di Azure Quantum include anche pacchetti software per aiutare gli sviluppatori a iniziare a scrivere applicazioni quantistiche. Tra questi, un kit di sviluppo quantistico open source (QDK) fornisce una base ai ricercatori per sviluppare nuovi algoritmi con Q #, un linguaggio di programmazione incentrato sul quantum.

I ricercatori possono utilizzare il QDK per sviluppare e testare nuovi algoritmi quantistici, eseguire piccoli esempi su un simulatore o stimare i requisiti di risorse per eseguire simulazioni su larga scala sui futuri computer quantistici. Il repository GitHub di QDK include anche librerie Q # open source e campioni che possono essere utilizzati per creare applicazioni di calcolo quantistico.

"La ricerca sul quantum computing è abilitata in Azure Quantum da un ricco set di strumenti che vanno dal QDK e il linguaggio di programmazione Q # per il quantum", ha affermato Love. "Il linguaggio di programmazione Q # è un linguaggio moderno di alto livello che promette un codice duraturo e durevole, il che significa che il tuo codice funzionerà su diversi tipi di hardware quantistico e sui futuri sistemi quantistici".

Microsoft ha iniziato a lavorare su applicazioni quantistiche in chimica e recentemente ha pubblicato alcune ricerche sull'uso dei computer quantistici progettare un catalizzatore che potrebbe portare il carbonio fuori dall'atmosfera. Anche le prime prove di Azure Quantum hanno visto Microsoft collabora con la società di scienza dei materiali Dow per costruire una rappresentazione quantistica di un problema di chimica utilizzando il linguaggio Q #.

I dispositivi quantistici attualmente disponibili possono supportare solo un piccolo numero di qubit, il che significa che gli algoritmi quantistici che sono costruiti oggi sulla piattaforma quantistica di Microsoft sono progettati per affrontare problemi su piccola scala con scarsa rilevanza per il business. Ma come spiega Love, lo scopo di Azure Quantum è piuttosto giocherellare con le capacità quantistiche, per gettare le basi in previsione del miglioramento dell'hardware a venire.

"Queste applicazioni nell'informatica quantistica promettono di risolvere alcune delle sfide più difficili del nostro pianeta: energia, clima, materiali, agricoltura, sanità e altro ancora", ha affermato Love. "Problemi come questi richiederanno l'uso di hardware quantistico di grandi dimensioni, scalabile e tollerante ai guasti che è in fase di sviluppo ed è fondamentale iniziare a costruire e testare questi metodi quantistici oggi."

Azure Quantum, tuttavia, offre un'alternativa agli sviluppatori che non desiderano aspettare che sia disponibile un computer quantistico completamente scalabile. Microsoft è effettivamente impegnata nel campo della tecnologia di ispirazione quantistica, un metodo che consiste nell'emulare alcuni effetti quantistici sui computer classici per iniziare a raccogliere i benefici dell'informatica quantistica a breve termine.

L'idea è di imitare determinati comportamenti quantistici al fine di sviluppare algoritmi di ispirazione quantistica che possono quindi essere eseguiti su hardware classico per risolvere problemi difficili, per ottenere una velocità significativa rispetto agli approcci tradizionali. Il metodo è particolarmente adatto a problemi di ottimizzazione.

I clienti di Azure Quantum, quindi, possono utilizzare risolutori di ottimizzazione di ispirazione quantistica di Microsoft e della società partner 1QBit, per eseguire grandi problemi in Azure su CPU, GPU e FGPA classici.

I metodi di ispirazione quantistica forniti da Azure Quantum sono stati usati da azienda di materiali avanzati OTI Lumionics per progettare display OLED di nuova generazione, ad esempio. Anche Ford è stato testare la tecnologia migliorare l'ottimizzazione del traffico, con risultati promettenti in scenari che coinvolgono fino a 5.000 veicoli.

L'anteprima di Azure Quantum ha visto anche la società di software Jij e Toyota Tsusho lavorare con strumenti di ispirazione quantistica per risolvere le sfide della mobilità, ottimizzando i tempi dei semafori per alleviare la congestione della città. I ricercatori sono stati in grado di ridurre del 20% i tempi di attesa delle auto rispetto ai metodi di ottimizzazione convenzionali.

"Abbiamo già visto un lavoro entusiasmante da parte di clienti e partner nell'ottimizzazione del traffico, modellazione finanziaria, trasporti e logistica, progettazione dei materiali e altro ancora", ha affermato Love. "Sono davvero entusiasta di vedere quali nuove idee escogitano gli sviluppatori una volta che hanno gli strumenti e le soluzioni nelle loro mani, in particolare per le soluzioni alle nostre più grandi sfide nel clima e nell'ambiente".

Parallelamente all'esecuzione della piattaforma Azure Quantum, Microsoft sta attualmente sviluppando un proprio computer quantistico, ma la tecnologia non è sufficientemente avanzata per competere con altri processori quantistici basati su cloud. Il gigante della tecnologia sta perseguendo un metodo diverso dai suoi concorrenti, basato su un cosiddetto "qubit topologico", che Microsoft sostiene sarà protetto dal rumore e farà un lavoro migliore per conservare le informazioni.

Azure Quantum mira a creare uno sportello unico per gli sviluppatori, completo delle risorse software e hardware necessarie per creare applicazioni quantistiche.

Source: https://www.zdnet.com/article/microsofts-quantum-cloud-computing-plans-take-another-big-step-forward/

ZDNET

HP presenta la nuova linea di PC EliteOne 800 per la forza lavoro ibrida emergente

Il nuovo desktop è dotato di display con diagonale da 23,8 pollici o 27 pollici e una fotocamera pop-up integrata….

Published

on

hp-eliteone-800-g8-24-all-in-one-pc-anteriore-sinistro.jpg HP

HP ha annunciato il rilascio di una nuova lista di PC costruito per il numero crescente di persone che dividono il tempo tra casa e ufficio.

Il rivestimento del padiglione EliteOne 800 G8 All-in-One ha entrambe le versioni da 23,8 pollici e 27 pollici dotate di una fotocamera doppia da 5 MP, processore Intel Core di 11a generazione e filtri di riduzione del rumore basati su AI.

La telecamera dispone del rilevamento automatico della scena che si regola automaticamente in base all'ora del giorno e la webcam popup consente un ampio campo visivo.

Con HP Dynamic Voice Leveling, il PC cambia automaticamente il volume in base alla posizione in cui ci si trova rispetto al microfono. Il PC sfrutta anche una tecnologia basata sull'intelligenza artificiale che gli consente di sintonizzare l'audio su parlato, musica e film sopprimendo il rumore di fondo. C'è anche un modo per mantenere le ventole del PC il più silenziose possibile.

L'EliteOne 800 G8 All-in-One si blocca quando ti allontani dallo schermo e HP Patch Assistant consente di automatizzare gli aggiornamenti software da parte di un team IT.

Insieme all'EliteOne 800 G8 All-in-One, l'azienda ha presentato il PC EliteDesk 800 serie G8, che fanno tutti parte di uno sforzo per consentire "esperienze di collaborazione significative e produttività ottimale in nuovi ambienti di lavoro", secondo Andy Rhodes, responsabile globale dei sistemi commerciali e delle soluzioni di visualizzazione presso HP.

I PC saranno disponibili in paesi selezionati a partire da maggio 2021.

L'azienda ha condotto un sondaggio alla fine del 2020, rilevando che almeno il 32% dei dipendenti d'ufficio continuerà a lavorare da casa fino al 2021, mentre il 26% ha affermato che lavorerà sia da casa che dall'ufficio per tutta la settimana.

"La pandemia ci ha fornito una nuova prospettiva non solo sull'importanza del PC, ma anche su una migliore comprensione di come collaboriamo, restiamo in contatto e miglioriamo il modo in cui lavoriamo a casa e in ufficio", ha affermato Rhodes in un comunicato.

Source: https://www.zdnet.com/article/hp-unveils-new-eliteone-800-pc-line-for-emerging-hybrid-workforce/

Continue Reading

ZDNET

I nuovi tablet Amazon Fire HD 10 includono Microsoft 365 e una custodia per tastiera

Amazon ha anche annunciato un nuovo approccio alla sua linea Kids di tablet Fire in base all'età….

Published

on

trona-plus-bundle2.jpg Amazon

Amazon ha aggiornato la sua linea Fire HD 10. L'aggiornamento include tutti gli aspetti normali che ci si aspetta da un salto generazionale. Fire HD 10 condivide lo stesso design dell'aggiornamento Fire HD 8 che abbiamo visto l'anno scorso, un processore che aggiorna più memoria, un display più luminoso e 12 ore di durata della batteria. Tutti questi cambiamenti sono i benvenuti, specialmente con l'ultimo L'aggiornamento di Fire HD 10 è avvenuto nel 2019.

Ma la cosa più interessante per me del nuovo Fire HD 10 e Fire HD 10 Plus è che Amazon offre un pacchetto di produttività per coloro che desiderano utilizzare il tablet di Amazon per svolgere il proprio lavoro.

Per $ 219, il pacchetto include un abbonamento di un anno a Microsoft 365 Personal, che include l'accesso a tutte le app di Office e 1 TB di spazio di archiviazione nel cloud di OneDrive, e una custodia per tastiera rimovibile.

È la prima volta che ricordo dove Amazon ha posizionato uno dei suoi tablet come dispositivo di lavoro e non un dispositivo di intrattenimento il cui scopo principale è avvolgerti nei negozi, nelle app e nei servizi di Amazon.

Andando ancora oltre, Amazon sta lanciando una modalità a schermo diviso su Fire HD 10 che ti consentirà di utilizzare due app contemporaneamente.

Fire HD 10 e HD Plus sono disponibili con 32 GB o 64 GB di spazio di archiviazione ed entrambi accettano una scheda MicroSD con un massimo di 1 TB di spazio di archiviazione aggiuntivo. Il display da 10,1 pollici è 1080p e il 10% più luminoso rispetto al modello precedente. La fotocamera frontale da 2 megapixel è stata spostata in modo da essere centrata quando il tablet è in modalità orizzontale.

Le principali differenze tra Fire HD 10 e HD 10 Plus si riducono a 3 GB di memoria nel modello standard e 4 GB di memoria nella versione Plus. Avrai anche una finitura "premium" e una ricarica wireless sul modello Plus, per un prezzo di $ 179. Lo standard Fire HD 10 parte da $ 149.

Puoi preordinare i nuovi tablet Fire HD 10 oggi, con spedizioni a partire dal 26 maggio.

fire-hd-10-kids-pro-lifestyle-one.jpg Amazon Un nuovo approccio ai tablet per bambini

Oltre ad annunciare aggiornamenti alla linea Fire HD 10, Anche Amazon ha svelato un nuovo approccio ai suoi tablet Amazon Kids in base al gruppo di età. Ora c'è una versione Amazon Fire Kids di ogni tablet Fire nella gamma di Amazon. Ad esempio, la versione Fire HD 10 Kids include una custodia protettiva, un anno di Amazon Kids + per il controllo genitori e contenuti adatti ai bambini, oltre a una garanzia di due anni senza preoccupazioni in cui Amazon sostituirà un tablet rotto, senza fare domande. Un tablet Amazon Kids è progettato per bambini dai 3 ai 7 anni e include il modello base Fire HD 10 per $ 199. In alternativa, puoi ottenere il file Licenzia 7 bambini per $ 99, o il Fire HD 8 Kids per $ 139,99

ZDNet consiglia

I migliori tablet per te

I migliori tablet per te

Che tu stia cercando un tablet solo per guardare video o uno per sostituire il tuo laptop, il 2020 è un inizio promettente.

Leggi di più

Ora è disponibile una linea Kids Pro di tablet Amazon progettati per bambini dai 6 ai 12 anni. Tutti i tablet Kids Pro sono dotati di una custodia protettiva sottile, che un bambino più grande non si preoccuperà di usare, lo stesso abbonamento di un anno ad Amazon Kids + e una garanzia di due anni senza preoccupazioni.

Il prezzo per i modelli Kids Pro è lo stesso dei modelli Amazon Kids. Il Fire HD 10 Kids Pro costa $ 199, il Fire HD 7 Kids Pro costa $ 99, e il Fire HD 8 Kids Pro costa $ 139.

Fire HD 10 Kids e HD 10 Kids Pro sono entrambi disponibili per il preordine, con spedizione a partire dal 26 maggio.

Fornire a un bambino un tablet Kids o Kids Pro da Amazon è un modo economico per intrattenerlo mentre lavori, che si tratti di leggere libri, guardare video o giocare ai giochi inclusi nell'abbonamento Amazon Kids +. E hai il controllo totale sul loro utilizzo con i controlli parentali inclusi in quell'abbonamento.

Source: https://www.zdnet.com/article/new-amazon-fire-hd-10-tablets-bundle-microsoft-365-and-a-keyboard-case/

Continue Reading

ZDNET

"I piccoli paesi colpiscono al di sopra del loro peso". Come la diplomazia sta inaugurando una nuova era per la tecnologia del Medio Oriente

Nuovi mercati, investimenti e collaborazione sono solo alcune delle potenziali prospettive che stanno già iniziando a sbloccare legami più stretti….

Published

on

Gli accordi di Abraham, una serie di accordi di normalizzazione firmati lo scorso anno tra Israele e Bahrain, Marocco, Sudan ed Emirati Arabi Uniti (EAU), offrono la possibilità di galvanizzare il settore tecnologico in tutta la regione.

Gli accordi firmati lo scorso anno hanno stabilito relazioni diplomatiche tra i paesi e hanno anche aperto la strada a maggiori opportunità di affari tra gli stati a lungo estraniati.

Gli accordi sono stati "una svolta storica e tempestiva e un punto di svolta per la regione del Medio Oriente", afferma Abdulla Al Hamed, managing partner presso la società di consulenza e trasformazione digitale INTERMID e presidente della Bahrain Internet Society. "Affinché le generazioni future prosperino, dobbiamo trovare modi per affrontare i problemi comuni che il mondo sta affrontando in questo momento, e il Medio Oriente non fa eccezione", afferma.

Obiettivi condivisi

Nonostante le loro differenze storiche, ci sono forti somiglianze nel ruolo che la tecnologia e l'innovazione svolgono nel guidare le economie di paesi come Israele, Bahrein e Emirati Arabi Uniti.

"Il Golfo e Israele sono davvero ben posizionati per trarre vantaggio e fare leva a vicenda perché sono entrambi economie altamente tecnologiche e molto moderne", afferma Seth Frantzman un analista della sicurezza del Medio Oriente e fondatore del nuovo sito web Rapporto Israele-Golfo. "Sono entrambi hub tecnologici".

Carrington Malin, un imprenditore, marketer e scrittore con sede a Dubai concentrato sulle tecnologie emergenti, concorda, sottolineando la natura simbiotica di questa relazione.

Questi nuovi accordi offrono ai settori tecnologici in entrambi i paesi enormi opportunità, afferma Malin, indicando il desiderio degli Emirati Arabi Uniti di incoraggiare l'innovazione interna e attrarre talenti tecnologici globali, nonché opportunità per "attingere ad alcune delle risorse e delle competenze che hanno aiutato Israele a ridimensionare il proprio ecosistema di startup ".

Nel frattempo, per le aziende israeliane, ci sono opportunità di espandersi in nuovi mercati – essenziale per un paese con una popolazione di appena nove milioni di abitanti – e di attrarre nuovi investimenti.

Le prime prove suggeriscono un elemento di domanda repressa per questo disgelo delle relazioni.

"Finora, l'impegno delle aziende tecnologiche israeliane con gli Emirati Arabi Uniti è stato a dir poco entusiasta", dice Malin.

"C'è stato questo sfogo, quasi come una storia d'amore da entrambe le parti", concorda Frantzman.

VEDERE: Guida per diventare un campione della trasformazione digitale (TechRepublic Premium)

Questo interesse non è solo legato alla comunità imprenditoriale. Fino a quando l'ultimo round di blocchi non ha ridotto i viaggi aerei, 130.000 turisti israeliani hanno visitato gli Emirati Arabi Uniti dopo che le restrizioni di viaggio tra le nazioni furono abolite.

Nel frattempo, a dicembre, migliaia di israeliani sono volati a Dubai per incontrare le aziende degli Emirati Arabi Uniti GITEX, la conferenza annuale che funge da più grande raduno del settore IT del mondo arabo. Come parte dell'evento, GITEX 2020 ha ospitato l'inaugurale Vertice sull'economia digitale futura tra Emirati Arabi Uniti e Israele, una giornata di discussioni su argomenti come 5G, fintech, mobilità, cybersecurity e AI, che ha offerto spunti su potenziali aree di collaborazione tra le due nazioni.

"Sarà molto più facile avere una conversazione di lavoro una volta che avrai avuto quel tipo di relazione personale con un luogo in virtù della possibilità di visitarlo liberamente", commenta Gili Cegla, un imprenditore seriale, investitore di startup e co-fondatore di Israel's Geekcon, un campo estivo per "tecnologia inutile.”

"Improvvisamente sei in grado di visitare luoghi che non avevi mai visto prima. È un modo per cambiare percezione e consapevolezza", aggiunge.

I primi sviluppi

Una volta che gli Accordi furono in vigore, ci fu un rapido avvio dei rapporti d'affari.

"Alcune aziende israeliane e degli Emirati Arabi Uniti hanno iniziato a stringere collaborazioni quasi immediatamente dopo che i due paesi hanno aperto le relazioni", spiega Nir Kouris, il fondatore con sede a Tel Aviv del Fintech Nation Global Summit e della Settimana Fintech tra Emirati Arabi Uniti e Israele.

A settembre, un mese dopo la formalizzazione delle relazioni tra i loro paesi, APEX Nation Investment – una delle principali società di investimento negli Emirati Arabi Uniti – e lo Sheba Medical Center di Israele hanno rivelato i piani per un hub di innovazione congiunto, con sede nel Golfo e utilizzando la piattaforma di big data di Sheba.

La mossa ha seguito una precedente collaborazione, annunciato una volta concluso l'accordo diplomatico, tra APEX e il gruppo israeliano Tera, si è concentrato sulla ricerca e sviluppo relativa a COVID-19.

Andando avanti

La rinascita invernale di COVID ha inevitabilmente rallentato questi sviluppi, il che significa – come ha detto Frantzman – "non ci sono così tante strette di mano fisiche pubbliche". Tuttavia, le conversazioni continuano a svolgersi in background o tramite conferenze online.

Uno dei primi di questi, Settimana Fintech, si è svolto (dal 29 novembre al 4 dicembre) come un evento virtuale sostenuto da attori globali come Facebook e Microsoft for Startups, nonché da partner regionali, come il Ministero degli Affari Esteri israeliano.

"Siamo stati in grado di espandere la settimana Fintech per coprire sia Israele che gli Emirati Arabi Uniti con più di 1.000 partecipanti, solo poche settimane dopo la firma degli accordi", ha detto Kouris a ZDNet, con eventi come un recente hackathon fintech che rappresenta una prima opportunità per un ulteriore impegno transfrontaliero.

VEDERE: Cos'è lo sviluppo software Agile? Tutto ciò che devi sapere per fornire un codice migliore, più velocemente

Per Cegla, queste prime mosse sono un assaggio di ciò che verrà. "Vedo azioni immediate e una crescita immediata nella sicurezza informatica, nella salute e nell'agtech", afferma, con gli Emirati Arabi Uniti come "acquirente di destinazione" per questi prodotti e servizi.

È un'opinione che concorda con Al Hamed in Bahrain, che vede particolari opportunità in settori "come investimenti in infrastrutture, commerciale, programmi spaziali, energia pulita, istruzione e medicina".

Identifica anche arte digitale, giochi, robotica, sicurezza informatica, cloud computing e intelligenza artificiale come fonti per legami più stretti e cooperazione.

L'inclusione della tecnologia spaziale in questo elenco potrebbe sollevare alcune sopracciglia, ma come ci ricorda Frantzman, sia gli Emirati Arabi Uniti che Israele hanno programmi spaziali, nonostante la popolazione di ogni paese sia inferiore a 10 milioni. "Questi sono piccoli paesi che stanno andando molto al di sopra del loro peso in modi diversi", dice.

Nonostante le loro differenze storiche, ci sono forti somiglianze nel ruolo che la tecnologia e l'innovazione svolgono nel guidare le economie di paesi come Israele, Bahrein e Emirati Arabi Uniti.

Source: https://www.zdnet.com/article/small-countries-punching-above-their-weight-how-diplomacy-is-ushering-in-a-new-era-for-middle-east-tech/

Continue Reading

Trending