Connect with us

Reuters

Le autorità cinesi schiaffeggiano Vipshop con una grande multa mentre l'arsenale normativo si espandeva

Le autorità di regolamentazione cinesi hanno colpito il rivenditore di sconti online Vipshop Holdings Ltd con una multa di 3 milioni di yuan ($ 464.000), la più grande fino ad oggi in un recente giro di vite sul comportamento anticoncorrenziale tra le aziende di Internet….

Published

on

FILE FOTO: Un'app del rivenditore online di sconti cinesi Vipshop Holdings Ltd è vista su un telefono cellulare in questa immagine illustrata scattata il 18 dicembre 2017. REUTERS / Florence Lo / Illustration

SHANGHAI (Reuters) – Le autorità di regolamentazione cinesi hanno colpito il rivenditore di sconti online Vipshop Holdings Ltd con una multa di 3 milioni di yuan ($ 464.000), la più grande fino ad oggi in un recente giro di vite sul comportamento anticoncorrenziale tra le aziende di Internet.

Nel segno che le autorità di regolamentazione sono sempre più disposte a utilizzare più strumenti in un ritrovato zelo per frenare comportamenti monopolistici nel settore tecnologico, Vipshop è stata punita per le violazioni di una legge che proibisce la concorrenza sleale, che consente multe fino a 5 milioni di yuan.

In confronto, altre aziende che sono state colpite da sanzioni dalla fine dello scorso anno sono state multate ai sensi della legge antimonopolio cinese del 2008, che consente una multa massima molto più bassa di 500.000 yuan.

La multa di Vipshop arriva sulla scia della State Administration for Market Regulation (SAMR) che pubblica linee guida aggiornate su come la legge anti-monopolio colpisce le aziende di Internet, che secondo le autorità di regolamentazione erano desiderose di prevenire la fissazione dei prezzi e l'uso di dati e algoritmi per manipolare il mercato.

SAMR ha dichiarato lunedì che da agosto a dicembre dello scorso anno, Vipshop ha sviluppato un sistema per ottenere informazioni sui marchi che ha dato a Vipshop un vantaggio competitivo. Ha aggiunto che Vipshop ha utilizzato il suo sistema per influenzare le scelte degli utenti, le opportunità di transazione e per bloccare le vendite di particolari marchi.

Vipshop quotato a New York, che ha un valore di mercato di circa $ 22 miliardi, ha dichiarato lunedì di aver accettato i risultati di SAMR e rafforzerà la conformità.

L'accresciuto controllo da parte dei regolatori cinesi da dicembre ha incluso l'annuncio di un'indagine sul gigante dell'e-commerce Alibaba, che ha penalizzato le aziende sostenute da Alibaba e da Tencent per non aver cercato revisioni antitrust per accordi, mentre altre aziende sono state multate per irregolarità prezzi.

($ 1 = 6,4664 yuan cinese)

Reporting di Brenda Goh; Montaggio di Edwina Gibbs

per-solo-telefono per-tablet-verticale-su-tablet-orizzontale-upper-desktop-upper-wide-desktop-up

Source: https://www.reuters.com/article/us-vipshop-hldg-china-antitrust/china-fines-vipshop-almost-500000-for-unfair-competition-acts-idUSKBN2A803Y?il=0

Reuters

L'ADNOC di Abu Dhabi invita le banche a candidarsi per ruoli di bookrunner per le fonti IPO delle unità di perforazione

Abu Dhabi National Oil Co (ADNOC) ha invitato le banche di investimento a candidarsi per ruoli di bookrunner per l'offerta pubblica iniziale della sua unità di perforazione, hanno detto domenica a Reuters due fonti….

Published

on

Una vista generale della sede dell'ADNOC ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, 29 maggio 2019. REUTERS / Christopher Pike

Abu Dhabi National Oil Co (ADNOC) ha invitato le banche di investimento a candidarsi per ruoli di bookrunner per l'offerta pubblica iniziale della sua unità di perforazione, hanno detto domenica a Reuters due fonti.

Il gigante petrolifero ha invitato una manciata di banche internazionali e locali a prendere parte al processo di vendita pubblica di azioni di ADNOC Drilling, che è prevista per la fine di questo mese, hanno detto.

L'ADNOC ha in programma di rendere pubblica l'unità nel terzo trimestre, hanno aggiunto. Una delle fonti ha detto in precedenza che ADNOC potrebbe raccogliere almeno 1 miliardo di dollari dalla vendita di azioni. leggi di più

L'ADNOC, che fornisce quasi il 3% della domanda mondiale di petrolio, ha rifiutato di commentare quando è stato contattato da Reuters domenica.

ADNOC Drilling possiede e gestisce una vasta flotta di impianti di perforazione, tra cui 75 impianti di perforazione a terra, 20 impianti di sollevamento offshore e 11 impianti di perforazione per pozzi d'acqua, secondo il suo sito web.

L'attività di perforazione è fondamentale per le operazioni a monte di ADNOC, poiché aiuta la compagnia petrolifera a raggiungere i suoi obiettivi di produzione.

L'amministratore delegato di ADNOC Sultan al-Jaber è stato l'architetto capo della strategia di trasformazione che la società ha intrapreso più di quattro anni fa, costruendo un team di investimento per monetizzare le risorse e raccogliere fondi da gruppi internazionali di private equity.

Sta anche pianificando di far galleggiare Fertiglobe, una joint venture di fertilizzanti con il produttore chimico olandese OCI (OCI.AS) entro quest'anno.

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

L'ADNOC, che fornisce quasi il 3% della domanda mondiale di petrolio, ha rifiutato di commentare quando è stato contattato da Reuters domenica.

Source: https://www.reuters.com/world/middle-east/abu-dhabis-adnoc-invites-banks-pitch-bookrunner-roles-drilling-unit-ipo-sources-2021-05-09/

Continue Reading

Reuters

ESCLUSIVO Scienziati affermano che il governo indiano ha ignorato gli avvertimenti a causa dell'ondata di coronavirus

Un forum di consulenti scientifici istituito dal governo ha avvertito i funzionari indiani all'inizio di marzo di una nuova e più contagiosa variante del coronavirus che sta prendendo piede nel paese, hanno detto a Reuters cinque scienziati che fanno parte del forum….

Published

on

Un forum di consulenti scientifici istituito dal governo ha avvertito i funzionari indiani all'inizio di marzo di una nuova e più contagiosa variante del coronavirus che sta prendendo piede nel paese, hanno detto a Reuters cinque scienziati che fanno parte del forum.

Nonostante l'avvertimento, quattro scienziati hanno affermato che il governo federale non ha cercato di imporre importanti restrizioni per fermare la diffusione del virus. Milioni di persone in gran parte smascherate hanno partecipato a feste religiose e manifestazioni politiche tenute dal primo ministro Narendra Modi, dai leader del partito al governo Bharatiya Janata e dai politici dell'opposizione.

Decine di migliaia di agricoltori, nel frattempo, hanno continuato ad accamparsi ai margini di Nuova Delhi per protestare contro i cambiamenti di politica agricola di Modi.

Il secondo paese più popoloso del mondo sta ora lottando per contenere una seconda ondata di infezioni molto più gravi rispetto al primo dello scorso anno, che secondo alcuni scienziati è stato accelerato dalla nuova variante e da un'altra variante rilevata per la prima volta in Gran Bretagna. L'India ha segnalato 386.452 nuovi casi venerdì, un record globale.

Il picco di infezioni è la più grande crisi dell'India da quando Modi è entrato in carica nel 2014. Resta da vedere come la sua gestione potrebbe influenzare politicamente Modi o il suo partito. Le prossime elezioni politiche sono previste nel 2024. Le votazioni nelle ultime elezioni locali sono state in gran parte completate prima del la portata della nuova ondata di infezioni divenne evidente.

L'avvertimento sulla nuova variante all'inizio di marzo è stato emesso dall'indiano SARS-CoV-2 Genetics Consortium, o INSACOG. È stato trasmesso a un alto funzionario che riporta direttamente al primo ministro, secondo uno degli scienziati, il direttore di un centro di ricerca nel nord dell'India che ha parlato in condizione di anonimato. Reuters non è stato in grado di determinare se i risultati dell'INSACOG siano stati trasmessi a Modi stesso.

L'ufficio di Modi non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Reuters.

L'INSACOG è stato istituito come forum di consulenti scientifici dal governo alla fine di dicembre specificamente per rilevare varianti genomiche del coronavirus che potrebbero minacciare la salute pubblica. INSACOG riunisce 10 laboratori nazionali in grado di studiare varianti di virus.

I ricercatori INSACOG hanno scoperto per la prima volta B.1.617, che ora è conosciuta come la variante indiana del virus, già a febbraio, Ajay Parida, direttore dell'Istituto statale di scienze della vita e membro dell'INSACOG, ha detto a Reuters.

L'INSACOG ha condiviso i suoi risultati con il Centro nazionale per il controllo delle malattie (NCDC) del ministero della salute prima del 10 marzo, avvertendo che le infezioni potrebbero aumentare rapidamente in alcune parti del paese, ha detto a Reuters il direttore del centro di ricerca dell'India settentrionale. I risultati sono stati poi trasmessi al ministero della salute indiano, ha detto questa persona. Il ministero della salute non ha risposto alle richieste di commento.

Intorno a quella data, INSACOG ha iniziato a preparare una bozza di dichiarazione per i media per il ministero della salute. Una versione di quella bozza, vista da Reuters, esponeva i risultati del forum: la nuova variante indiana aveva due mutazioni significative nella porzione del virus che si lega alle cellule umane, ed era stata rintracciata nel 15-20% dei campioni da Maharashtra, lo stato indiano più colpito.

La bozza di dichiarazione afferma che le mutazioni, denominate E484Q e L452R, sono "estremamente preoccupanti". Ha detto che "ci sono dati di virus mutanti E484Q che sfuggono ad anticorpi altamente neutralizzanti nelle colture, e ci sono dati che la mutazione L452R era responsabile sia dell'aumentata trasmissibilità che della fuga immunitaria".

In altre parole, essenzialmente, ciò significava che le versioni mutate del virus potevano entrare più facilmente in una cellula umana e contrastare la risposta immunitaria di una persona ad essa.

Il ministero ha reso pubblici i risultati circa due settimane dopo, il 24 marzo, quando ha rilasciato una dichiarazione ai media che non includeva le parole "alta preoccupazione". La dichiarazione afferma solo che sono necessarie varianti più problematiche a seguito di misure già in corso: aumento dei test e della quarantena. Da allora i test sono quasi raddoppiati a 1,9 milioni di test al giorno.

Alla domanda sul motivo per cui il governo non ha risposto in modo più energico ai risultati, ad esempio limitando i grandi raduni, Shahid Jameel, presidente del gruppo consultivo scientifico di INSACOG, si è detto preoccupato che le autorità non prestassero sufficiente attenzione alle prove mentre stabilivano la politica .

"La politica deve essere basata su prove e non il contrario", ha detto a Reuters. “Sono preoccupato che la scienza non sia stata presa in considerazione per guidare la politica. Ma so dove si ferma la mia giurisdizione. In quanto scienziati forniamo le prove, la definizione delle politiche è compito del governo ".

Il direttore del centro di ricerca dell'India settentrionale ha detto a Reuters che la bozza del comunicato stampa è stata inviata al burocrate più anziano del paese, il segretario di gabinetto Rajiv Gauba, che riferisce direttamente al primo ministro. Reuters non è stato in grado di sapere se Modi o il suo ufficio fossero stati informati dei risultati. Gauba non ha risposto a una richiesta di commento.

Il governo non ha preso provvedimenti per impedire raduni che potrebbero accelerare la diffusione della nuova variante, poiché le nuove infezioni sono quadruplicate dal 1 aprile rispetto al mese precedente.

Modi, alcuni dei suoi migliori luogotenenti e dozzine di altri politici, inclusi esponenti dell'opposizione, hanno tenuto manifestazioni in tutto il paese per le elezioni locali per tutto marzo e fino ad aprile.

Il governo ha anche permesso che da metà marzo si svolgesse il festival religioso di Kumbh Mela di una settimana, cui hanno partecipato milioni di indù. Nel frattempo, a decine di migliaia di agricoltori è stato permesso di rimanere accampati alla periferia della capitale Nuova Delhi per protestare contro le nuove leggi sull'agricoltura.

A dire il vero, alcuni scienziati affermano che l'aumento è stato molto più grande del previsto e la battuta d'arresto non può essere attribuita solo alla leadership politica. "Non ha senso incolpare il governo", ha detto a Reuters Saumitra Das, direttore dell'Istituto nazionale di genomica biomedica, che fa parte di INSACOG.

MISURE RIGOROSE NON ADOTTATE

L'INSACOG riferisce al Centro nazionale per il controllo delle malattie a Nuova Delhi. Il direttore dell'NCDC Sujeet Kumar Singh ha recentemente dichiarato a un incontro privato online che erano state necessarie rigorose misure di blocco all'inizio di aprile, secondo una registrazione dell'incontro rivista da Reuters.

"L'ora esatta, secondo il nostro pensiero, era di 15 giorni prima", ha detto Singh nella riunione del 19 aprile, riferendosi alla necessità di misure di blocco più severe.

Singh non ha detto durante l'incontro se avesse avvertito direttamente il governo della necessità di agire in quel momento. Singh ha rifiutato di commentare a Reuters.

Singh ha detto al raduno del 19 aprile che, più recentemente, aveva riferito l'urgenza della questione ai funzionari del governo.

"È stato sottolineato molto, molto chiaramente che, a meno che non vengano prese misure drastiche ora, sarà troppo tardi per prevenire la mortalità che vedremo", ha detto Singh, riferendosi a un incontro che ha avuto luogo il 18 aprile. identificare quali funzionari governativi erano presenti alla riunione o descrivere la loro anzianità.

Singh ha detto che alcuni funzionari governativi nella riunione temevano che le città di medie dimensioni potessero vedere problemi di legge e ordine come forniture mediche essenziali come l'ossigeno esaurito, uno scenario che ha già iniziato a manifestarsi in alcune parti dell'India.

La necessità di un'azione urgente è stata espressa anche la settimana prima dalla National Task Force per COVID-19, un gruppo di 21 esperti e funzionari governativi istituito lo scorso aprile per fornire una guida scientifica e tecnica al ministero della salute sulla pandemia. È presieduto da V.K. Paul, il principale consulente per il coronavirus di Modi.

Il gruppo ha avuto una discussione il 15 aprile e "ha convenuto all'unanimità che la situazione è grave e che non dovremmo esitare a imporre blocchi", ha detto uno scienziato che ha preso parte.

Paul era presente alla discussione, secondo lo scienziato. Reuters non è riuscita a determinare se Paul abbia trasmesso la conclusione del gruppo a Modi. Paul non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Reuters.

Due giorni dopo l'avvertimento di Singh ai funzionari governativi del 18 aprile, Modi si è rivolto alla nazione il 20 aprile, discutendo contro i blocchi. Ha detto che un blocco dovrebbe essere l'ultima risorsa per combattere il virus. Il blocco nazionale dell'India durato due mesi un anno fa ha messo milioni senza lavoro e ha devastato l'economia.

“Dobbiamo salvare il paese dai blocchi. Chiederei anche agli stati di utilizzare i blocchi come ultima opzione ", ha detto Modi. "Dobbiamo fare del nostro meglio per evitare chiusure e concentrarci sulle zone di micro-contenimento", ha detto, riferendosi a piccoli blocchi localizzati imposti dalle autorità per controllare le epidemie.

I governi degli stati indiani hanno un ampio margine di manovra nella definizione della politica sanitaria per le loro regioni e alcuni hanno agito in modo indipendente per cercare di controllare la diffusione del virus.

Il Maharashtra, il secondo stato più popoloso del paese, che include Mumbai, ha imposto severe restrizioni come la chiusura di uffici e negozi all'inizio di aprile, poiché gli ospedali finivano i letti, l'ossigeno e le medicine. Ha imposto un blocco completo il 14 aprile.

"TICKING TIME BOMB"

Il La variante indiana è ora arrivata almeno 17 paesi tra cui Gran Bretagna, Svizzera e Iran, che hanno portato diversi governi a farlo chiudere i propri confini alle persone che viaggiano dall'India.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità non ha dichiarato il mutante indiano una "variante preoccupante", come ha fatto per le varianti rilevate per la prima volta in Gran Bretagna, Brasile e Sud Africa. Ma il 27 aprile l'OMS ha affermato che il suo modello iniziale, basato sul sequenziamento del genoma, suggeriva che B.1.617 avesse un tasso di crescita più elevato rispetto ad altre varianti circolanti in India.

La variante britannica, chiamata B.1.1.7, è stata rilevata anche in India entro gennaio, incluso nello stato settentrionale del Punjab, un importante epicentro delle proteste degli agricoltori, ha detto a Reuters Anurag Agrawal, uno scienziato senior dell'INSACOG.

L'NCDC e alcuni laboratori INSACOG hanno stabilito che un massiccio aumento dei casi in Punjab è stato causato dalla variante britannica, secondo una dichiarazione rilasciata dal governo dello stato del Punjab il 23 marzo.

Il Punjab ha imposto un blocco dal 23 marzo. Ma migliaia di agricoltori dello stato sono rimasti nei campi di protesta alla periferia di Delhi, molti dei quali si sono spostati avanti e indietro tra i due luoghi prima che iniziassero le restrizioni.

"E 'stata una bomba a orologeria", ha detto Agrawal, che è direttore dell'Istituto di genomica e biologia integrativa, che ha studiato alcuni campioni del Punjab. "Era una questione di esplosione e le riunioni pubbliche sono un enorme problema in un periodo di pandemia. E B.1.1.7 è una variante davvero negativa in termini di diffusione del potenziale".

Entro il 7 aprile, più di due settimane dopo l'annuncio del Punjab sulla variante britannica, i casi di coronavirus hanno iniziato a crescere drasticamente a Delhi. In pochi giorni, i letti degli ospedali, le strutture di terapia intensiva e l'ossigeno medico iniziarono a esaurirsi in città. In alcuni ospedali, i pazienti morivano senza fiato prima di poter essere curati. Il i crematori della città traboccavano di cadaveri.

Delhi sta ora soffrendo di uno dei peggiori tassi di infezione del paese, con più di tre test su 10 positivi per il virus.

L'India nel complesso ha segnalato più di 300.000 infezioni al giorno negli ultimi nove giorni, la serie peggiore al mondo dall'inizio della pandemia. Anche i decessi sono aumentati, con un totale di oltre 200.000 questa settimana.

Agrawal e altri due alti scienziati del governo hanno detto a Reuters che le autorità sanitarie federali e i funzionari locali di Delhi avrebbero dovuto essere meglio preparati dopo aver visto cosa avevano fatto le varianti nel Maharashtra e nel Punjab. Reuters non è stata in grado di determinare quali avvertimenti specifici sono stati emessi a chi sulla preparazione per un'enorme ondata.

"Siamo in una situazione molto grave", ha detto Shanta Dutta, ricercatrice medica presso l'Istituto statale nazionale per il colera e le malattie enteriche. "La gente ascolta i politici più che gli scienziati".

Rakesh Mishra, direttore del Center for Cellular and Molecular Biology, che fa parte di INSACOG, ha detto che la comunità scientifica del paese è scoraggiata.

"Avremmo potuto fare di meglio, la nostra scienza avrebbe potuto avere più significato", ha detto a Reuters. "Quello che abbiamo osservato in qualche modo, avrebbe dovuto essere usato meglio."

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

L'avvertimento sulla nuova variante all'inizio di marzo è stato emesso dall'indiano SARS-CoV-2 Genetics Consortium, o INSACOG. È stato trasmesso a un alto funzionario che riporta direttamente al primo ministro, secondo uno degli scienziati, il direttore di un centro di ricerca nel nord dell'India che ha parlato in condizione di anonimato. La Reuters non è stata in grado di determinare se i risultati dell'INSACOG siano stati trasmessi a Modi stesso.

Source: https://www.reuters.com/world/asia-pacific/exclusive-scientists-say-india-government-ignored-warnings-amid-coronavirus-2021-05-01/

Continue Reading

Reuters

Il Regno Unito invoca la sicurezza nazionale per indagare sull'accordo ARM di Nvidia

Il governo britannico esaminerà le implicazioni per la sicurezza nazionale dell'acquisto da parte del gruppo statunitense Nvidia (NVDA.O) del progettista di chip britannico ARM Holdings, ha affermato lunedì, sollevando un punto interrogativo sull'accordo da 40 miliardi di dollari….

Published

on

Il logo della società tecnologica Nvidia è visibile presso la sua sede a Santa Clara, in California, l'11 febbraio 2015.. REUTERS / Robert Galbraith / File foto

Il governo del Regno Unito esaminerà le implicazioni per la sicurezza nazionale del gruppo statunitense Nvidia (NVDA.O) acquisto del progettista di chip britannico ARM Holdings, ha detto lunedì, sollevando un punto interrogativo sull'affare da 40 miliardi di dollari.

Il ministro del digitale Oliver Dowden ha dichiarato di aver emesso un cosiddetto avviso di intervento sulla vendita di ARM da parte della SoftBank giapponese (9984.T) a Nvidia.

"Come passo successivo e per aiutarmi a raccogliere le informazioni pertinenti, l'autorità garante della concorrenza del Regno Unito preparerà ora una relazione sulle implicazioni della transazione, che aiuterà a informare eventuali ulteriori decisioni", ha affermato.

Nvidia ha affermato di non credere che l'accordo ponga problemi di sicurezza nazionale sostanziali.

"Continueremo a lavorare a stretto contatto con le autorità britanniche, come abbiamo fatto dall'annuncio di questo accordo", ha affermato Nvidia, la più grande azienda statunitense di chip per capitalizzazione di mercato.

TECNOLOGIA DIFESA

ARM è uno dei principali attori nei semiconduttori globali, un settore fondamentale per le tecnologie dall'intelligenza artificiale e dall'informatica quantistica alle reti di telecomunicazioni 5G. I suoi design alimentano quasi tutti gli smartphone e milioni di altri dispositivi.

I semiconduttori sono anche alla base delle infrastrutture critiche in Gran Bretagna e sono nella tecnologia relativa alla difesa e alle questioni di sicurezza nazionale, ha detto il governo, aggiungendo che i funzionari della comunità della sicurezza avevano informato la decisione di intervenire.

L'Autorità per la concorrenza e i mercati (CMA) valuterà la concorrenza, la giurisdizione e l'impatto sulla sicurezza nazionale dell'accordo, con un rapporto previsto entro il 30 luglio, ha detto il governo.

Dowden deciderà quindi se concludere l'accordo, con o senza impegni delle società coinvolte, o rinviarlo per un'indagine più lunga e approfondita.

La CMA ha esaminato l'accordo da gennaio, concentrandosi sulla possibilità che ARM possa aumentare i prezzi o ridurre i servizi ai clienti che competono con Nvidia.

Nvidia ha annunciato l'accordo a settembre e si è impegnata a mantenere la neutralità di ARM e ha offerto garanzie per mantenere la sua sede e il personale a Cambridge.

PREOCCUPAZIONE AZIENDALE

Impegni simili da parte di SoftBank nel 2016 hanno convinto la Gran Bretagna a consentire l'acquisizione della principale azienda tecnologica del paese.

L'accordo con Nvidia, tuttavia, mette un fornitore fondamentale per più produttori di chip al silicio sotto il controllo di un singolo giocatore.

Oltre a sollecitare il controllo normativo, l'accordo ha sollevato preoccupazione tra le società tecnologiche globali, tra cui Google (GOOGL.O), Qualcomm (QCOM.O) e Microsoft (MSFT.O) in un momento in cui più industrie sono colpite da una carenza di chip a livello mondiale.

ARM, che è stata fondata e ha tuttora sede nella città universitaria inglese di Cambridge, non produce chip ma ha creato un'architettura del set di istruzioni su cui basa i progetti per i core di elaborazione.

Il design e la tecnologia dei suoi chip sono concessi in licenza a clienti come Qualcomm, Apple (AAPL.O) e Samsung Electronics (005930.KS).

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

"Continueremo a lavorare a stretto contatto con le autorità britanniche, come abbiamo fatto dall'annuncio di questo accordo", ha affermato Nvidia, la più grande azienda statunitense di chip per capitalizzazione di mercato.

Source: https://www.reuters.com/world/uk/uk-intervenes-nvidias-takeover-arm-national-security-grounds-2021-04-19/

Continue Reading

Trending