Connect with us

CNBC

Probabilmente ci vorrà un flusso costante di acquirenti entusiasti per mantenere attivo il rally GameStop, AMC

La premessa David-vs-Goliath nella saga di GameStop è in qualche modo imperfetta….

Published

on

I commercianti lavorano sul pavimento della Borsa di New York.

NYSE

La vivida trama popolare nei mercati la scorsa settimana ha ritratto le masse di piccoli investitori che hanno avuto la meglio sui bulli di Wall Street, con acquisti frenetici di azioni dismesse pesantemente allo scoperto che facevano enormi perdite a gestori di fondi speculativi compiaciuti che avevano usato scommesse ribassiste abusare di artisti del calibro di GameStop e AMC Entertainment.

C'è della verità in questo fin dove va – ma arriva solo fino al punto di coprire forse poche dozzine di azioni con interessi brevi estremamente elevati, e non implica che l'ampio mercato sia maturo per queste fughe di breve termine per essere un forte o driver duraturo delle prospettive di investimento.

Un paio di premesse imperfette sono all'opera nel semplice angolo David-vs-Goliath. Per prima cosa, né gli hedge fund né i venditori allo scoperto hanno governato in alcun modo il parco giochi di Wall Street negli ultimi anni. Al contrario, in effetti.

E il mercato attuale ha una base corta insolitamente bassa rispetto al valore di mercato complessivo, che semmai implica meno di un cuscinetto di ribassismo radicato per alimentare i guadagni dell'indice da qui.

Secondo BarclayHedge, i rendimenti annuali degli hedge fund long-short azionari negli ultimi cinque anni sono oscillati da un 3% negativo a un guadagno del 9%. Nello stesso periodo il S&P 500 ha restituito il 15% annualizzato. Se gli hedge fund fossero bulli del mercato in grado di farsi strada con le azioni in cui accumulano, perché si sarebbero limitati a premi così magri?

Sebbene la ricerca accademica abbia dimostrato che le azioni fortemente allo scoperto hanno sottoperformato nel lungo termine, questo fattore non è coerente in tutti i periodi. Gli strateghi di JP Morgan la scorsa settimana hanno mostrato che le azioni crowded-short si sono comportate all'incirca in linea con il mercato come gruppo negli ultimi anni, prima di iniziare a sovraperformare fortemente negli ultimi mesi quando lo "squeeze event" si è diffuso.

La vendita allo scoperto è costosa e rischiosa, dato che spesso è costoso prendere in prestito azioni, le perdite sono teoricamente illimitate poiché le azioni possono aumentare indefinitamente e la preponderanza di incentivi tra dirigenti aziendali, analisti, banchieri e investitori a lungo termine è quella di spingere i prezzi delle azioni più in alto.

Questo non è per sollecitare simpatia per il povero venditore allo scoperto o negare che i cortometraggi abbiano esagerato nel prendere di mira il gruppo di azioni ora in aumento su spremute incoraggiate dai social media. È semplicemente per sottolineare che questi non sono mai stati predatori onnipotenti che sono stati in grado di trarre profitto da scommesse brevi che si autoavvera.

In effetti, l'abbuffata lunga giorni sulle azioni e, soprattutto, le opzioni call di una manciata di titoli preferiti back-from-the-dead solleva la questione se gli squeezers siano quelli che forse stanno esagerando ora.

È necessario un flusso costante di acquirenti

Questi dati di Barclays mostrano la precipitosa ondata di acquisti di opzioni su titoli short-squeeze quest'anno, includendo ed escludendo GameStop, il più ristretto dei titoli squeeze.

La massiccia esposizione a questi titoli attraverso le opzioni nei conti dei clienti al dettaglio è ciò che ha costretto Robinhood e altre società di intermediazione a limitare il trading in alcuni ticker, a causa dell'elevato costo di pubblicazione delle garanzie nel processo di compensazione e regolamento che si verifica nei due giorni successivi si fa uno scambio.

Con queste scorte in aumento enorme e volumi enormi negli ultimi giorni, probabilmente richiederà un flusso costante di acquirenti entusiasti per supportare queste azioni.

A dimostrazione dell'aumento della posta in gioco, le azioni AMC sono passate da poco più di $ 5 alla chiusura di martedì per finire venerdì a $ 13,26. Eppure il prezzo medio pagato da tutti gli investitori nel titolo in quei tre giorni è stato di oltre $ 14, considerato quanto tempo le azioni hanno speso tra $ 13 e $ 16. Una scorta enorme ma con investitori ritardatari sott'acqua, e in questo caso una società che ha più volte emesso nuove azioni per sostenere il proprio bilancio.

Rimane sicuramente un sostanziale breve interesse per molti di questi nomi anche dopo il salasso degli orsi. Sebbene i dati ufficiali arrivino solo ogni due settimane e con un certo ritardo, La società di analisi di vendita allo scoperto S3 Partners ha calcolato venerdì che a partire da giovedì ci sono rimasti ben più di 50 milioni di azioni in GameStop short – in calo da circa 70 milioni di due settimane fa, ma ancora una posizione ribassista pesante.

(Si noti che la posizione corta di GameStop è stata abitualmente descritta come di gran lunga superiore all'intero flottante di azioni. Questo non è mai vero: quando un'azione viene venduta allo scoperto, viene creata una nuova posizione lunga e aggiunta al flottante. La stessa azione è effettivamente di proprietà del proprietario originale e colui che lo ha acquistato dal venditore allo scoperto che lo ha preso in prestito.)

Contagio più ampio del mercato?

Quindi, in questi nomi, forse le stringhe hanno più cose da fare. Ma questo deve rimanere un affare piuttosto localizzato perché la quantità di esposizione corta sul mercato è a un minimo di oltre 12 anni rispetto al valore totale del mercato azionario.

Di sicuro, il dollaro aggregato perde essendo assorbito sul lato corto del mercato non è banale nel breve termine. La società di analisi dei dati Ortex calcola la perdita netta di questo mese supera i $ 50 miliardi, una grossa fetta eliminata dalla coorte di investimenti long-short.

E le perdite insieme alla volatilità bruciante dall'inesorabile compressione dell'acquisto di portafogli destabilizzati abbastanza da causare la vendita di posizioni lunghe affollate, un fattore che chiaramente guida parte di il calo del 3,3% nell'S & P 500 la scorsa settimana. L'analista Richard Repetto di Piper Sandler osserva il gruppo di azioni wild squeeze "ha costituito il 4,6% -7,6% dei volumi totali di capitale netto consolidato degli Stati Uniti, che si confronta con il mero ~ 0,5% dei volumi che il gruppo comprendeva prima dell'isteria di Reddit". E la volatilità infragiornaliera di questi titoli negli ultimi cinque giorni di negoziazione "è stata in media del 72,2% rispetto a quella dell'1,5% dell'S & P 500".

Lo stratega di Barclays Maneesh Deshpande afferma: "La questione chiave è se le sollecitazioni derivanti dalla compressione breve causeranno un contagio più ampio poiché i pantaloncini sono costretti a ridurre la leva. La linea di fondo è che mentre il dolore potrebbe continuare a breve termine, il rischio di un vero e proprio contagio rimane basso ".

La capitalizzazione di mercato totale delle azioni con un rapporto short-float superiore al 20% è solo di circa $ 40 miliardi. Si tratta di un decimo dell'1% della capitalizzazione di mercato totale degli Stati Uniti che si avvicina a $ 40 trilioni.

E supponendo che il gioco dello squeeze-and-chase continui fino a quando i pantaloncini non lasciano il campo da gioco, si tradurrebbe in un mercato con ancora meno di un cuscino corto, che è un vento contrario per le azioni da una prospettiva contrarian.

Non siamo ancora arrivati. E l'attuale ritiro del 4% potrebbe sicuramente essere semplicemente una scossa necessaria in un mercato troppo lungo e troppo amato che era cresciuto del 18% in circa dieci settimane.

Ma una base corta esaurita è un altro fattore inaspettato su cui riflettere, insieme a un nuovo ritmo di mercato – non più il nastro dominato dall'indice passivo e dall'algoritmo quantistico che ha prevalso negli ultimi anni, e da un flusso più emotivo, energico, indisciplinato e populista legioni di patatine fritte.

C'è della verità in questo fin dove va – ma arriva solo fino al punto di coprire forse poche dozzine di azioni con interessi brevi estremamente elevati, e non implica che l'ampio mercato sia maturo per queste fughe di breve termine per essere un forte o driver duraturo delle prospettive di investimento.

Source: https://www.cnbc.com/2021/01/30/its-likely-grequire-a-constant-stream-of-excited-buyers-to-keep-the-gamestop-amc-rally-going-.html

CNBC

Capo della Fed Powell, altri funzionari possedevano titoli della banca centrale acquistati durante la pandemia di Covid

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell possedeva obbligazioni municipali dello stesso tipo acquistate dalla Fed durante la pandemia di coronavirus….

Published

on

Tra le proteste sui funzionari della Federal Reserve che possiedono e scambiano singoli titoli, uno sguardo approfondito della CNBC alle informazioni finanziarie dei funzionari ha rilevato che tre persone lo scorso anno detenevano attività dello stesso tipo che la stessa Fed stava acquistando, incluso il presidente Jerome Powell.

Nessuna di queste partecipazioni o transazioni sembrava violare il codice di condotta della Fed. Ma sollevano ulteriori domande sulle politiche del conflitto di interessi della Fed e sulla supervisione dei funzionari della banca centrale.

  • Powell deteneva tra $ 1,25 milioni e $ 2,5 milioni di obbligazioni comunali in trust familiari su cui si dice che non abbia alcun controllo. Erano solo una piccola parte del suo patrimonio totale segnalato. Sebbene le obbligazioni siano state acquistate prima del 2019, sono state detenute mentre la Fed l'anno scorso ha acquistato 21,3 miliardi di dollari in munis, incluso uno dallo stato dell'Illinois acquistato dalla sua fiducia di famiglia nel 2016.
  • Il presidente della Fed di Boston Eric Rosengren deteneva tra $ 151.000 e $ 800.000 di fondi di investimento immobiliare che possedevano titoli garantiti da ipoteca. Ha effettuato ben 37 operazioni separate nei quattro REIT, mentre la Fed ha acquistato quasi 700 miliardi di dollari in MBS.
  • Il presidente della Richmond Fed Thomas Barkin deteneva da 1,35 milioni a 3 milioni di dollari in singole obbligazioni societarie acquistate prima del 2020. Includono obbligazioni di Pepsi, Home Depot ed Eli Lilly. L'anno scorso la Fed ha aperto una struttura per l'acquisto di obbligazioni societarie e ha acquistato 46,5 miliardi di dollari di obbligazioni societarie.

Tra queste domande: se la Fed avesse vietato ai funzionari di detenere, acquistare e vendere gli stessi beni che la stessa Fed stava acquistando l'anno scorso quando ha ampliato drasticamente i tipi di beni che avrebbe acquistato in risposta a la pandemia?

Il codice di condotta della Fed afferma che i funzionari "dovrebbero stare attenti a evitare qualsiasi trattativa o altra condotta che potrebbe trasmettere anche solo una parvenza di conflitto tra i loro interessi personali, gli interessi del sistema e l'interesse pubblico".

In risposta alle domande della CNBC poste nel corso della nostra ricerca, un portavoce della Fed ha rilasciato una dichiarazione giovedì dicendo che Powell ha ordinato una revisione la scorsa settimana delle regole etiche della Fed che circondano "le partecipazioni e le attività finanziarie consentite da parte di alti funzionari della Fed".

Un portavoce della Fed ha detto alla CNBC che Powell non aveva voce in capitolo sugli acquisti di obbligazioni comunali della banca centrale e non aveva voce in capitolo sugli investimenti nei trust della sua famiglia. Un ufficiale di etica della Fed ha stabilito che le partecipazioni non violavano le regole del governo.

Barkin ha rifiutato di commentare.

Rosengren ha annunciato che venderà le sue posizioni individuali e smetterà di fare trading mentre è presidente. Il presidente della Fed di Dallas, Robert Kaplan, che ha negoziato attivamente milioni di dollari di singoli titoli, ha anche affermato che non avrebbe più negoziato e che avrebbe venduto le sue singole posizioni. Ma ha detto che il suo commercio non ha violato le regole etiche della Fed.

Un portavoce di Rosengren ha dichiarato alla CNBC di "assicurarsi che le sue operazioni di risparmio e investimento personali fossero conformi a ciò che era consentito dalle regole etiche della Fed".

Ma Dennis Kelleher, CEO dell'organizzazione no profit Better Markets, ha affermato che se alcune di queste azioni della Fed non sono contro le regole, le regole devono cambiare.

"Pensare che tale commercio sia accettabile perché presumibilmente consentito dalle attuali politiche della Fed evidenzia solo che le politiche della Fed sono deplorevolmente carenti", ha detto Kelleher alla CNBC.

Mentre il trading di Rosengren e Kaplan non è stato condotto durante il cosiddetto periodo di blackout, quando i funzionari della Fed non sono autorizzati a parlare pubblicamente di politica monetaria o di commercio, Kelleher ha detto durante una crisi come l'anno scorso, "l'intero anno dovrebbe essere considerato un blackout periodo" perché i funzionari della Fed parlano e elaborano costantemente politiche in risposta a eventi in rapido movimento.

Source: https://www.cnbc.com/2021/09/17/fed-officials-owned-securities-it-was-buying-during-pandemic-raising-more-questions-about-conflicts.html

Continue Reading

CNBC

Afferma che le azioni salgono alle stelle dopo che la società ha registrato una crescita dei ricavi del 71% e una guida forte

Il rapporto sui guadagni del blockbuster arriva dopo che il mese scorso Affirm ha annunciato che sta collaborando con Amazon per lanciare un acquisto ora, paga in seguito l'opzione di pagamento sul sito….

Published

on

Schermata iniziale del sito Web di Affirm Holdings Inc. su un computer portatile in una fotografia organizzata scattata a Little Falls, New Jersey, Stati Uniti, mercoledì 9 dicembre 2020.

Gabby Jones | Bloomberg | Getty Images

Affermare segnalato risultati fiscali del quarto trimestre migliori del previsto dopo la campana di giovedì, tra cui una solida guida e una crescita dei ricavi del 71%.

Il titolo è salito di oltre il 20% negli scambi prolungati a seguito del rapporto.

Ecco come ha fatto l'azienda:

  • Entrate: $ 261,8 milioni contro $ 225 milioni previsti, secondo un sondaggio Refinitiv degli analisti
  • Perdita per azione: 48 centesimi per azione, che non è paragonabile alle stime

Affirm è uno dei principali attori nel fiorente spazio compra ora, paga dopo, che consente alle persone di dividere il pagamento per i loro acquisti in rate. Fondata nel 2013 da PayPal cofondatore Max Levchin, Affirm ha fatto il suo debutto in borsa a gennaio, con le azioni che iniziano a essere scambiate a $ 90,90, dopo essere state quotate a $ 49 a pezzo.

Affirm ha fornito indicazioni ottimistiche per il trimestre in corso. Si prevede che le entrate per il primo trimestre fiscale del 2022 si aggireranno tra $ 240 milioni e $ 250 milioni, superando le stime degli analisti di $ 233,9 milioni.

La società aveva 7,1 milioni di clienti attivi nel quarto trimestre, rispetto ai 5,4 milioni del periodo precedente.

Il report sui guadagni del blockbuster arriva dopo Afferma annunciato il mese scorso sta collaborando con Amazon lanciare la prima partnership del colosso dell'e-commerce con un player di pagamento rateale. La partnership consente ai clienti Amazon negli Stati Uniti di suddividere gli acquisti di $ 50 o più in rate mensili più piccole.

Quando è stato chiesto come si è sviluppata la partnership con Amazon, Levchin ha affermato durante una chiamata con gli investitori che i grandi rivenditori stanno realizzando l'acquisto ora, la tendenza a pagare in seguito non è solo una moda passeggera o una caratteristica. "Ci considerano un fornitore", ha detto Levchin.

Nel rapporto sugli utili, Affirm ha affermato che le sue linee guida per l'intero anno e il primo trimestre fiscale non tengono conto di alcun potenziale contributo alle entrate o al volume lordo della merce dalla partnership con Amazon, che è attualmente in fase di test con clienti selezionati prima di essere implementata in modo più ampio nei prossimi mesi.

— Kate Rooney della CNBC ha contribuito a questo rapporto.

Source: https://www.cnbc.com/2021/09/09/affirm-afrm-stock-skyrockets-after-reporting-71percent-revenue-growth-and-strong-guidance.html

Continue Reading

CNBC

Oracle è a corto di entrate poiché aumenta gli investimenti nel cloud

Mentre Oracle ha investito di più nelle spese in conto capitale per soddisfare la domanda prevista di servizi cloud, i ricavi sono stati inferiori alle stime in più segmenti….

Published

on

Il CEO di Oracle Safra Catz tiene un discorso di apertura durante l'Oracle OpenWorld 2019 il 17 settembre 2019 a San Francisco, in California. Il CEO di Oracle Safra Catz ha dato il via al secondo giorno dell'Oracle OpenWorld 2019 con un discorso programmatico. La convention annuale durerà fino al 19 settembre.

Justin Sullivan | Getty Images

Oracolo le azioni sono scese fino al 3% nelle negoziazioni estese lunedì dopo che il produttore di software aziendale ha riportato entrate fiscali del primo trimestre che sono state inferiori alle aspettative degli analisti.

Ecco come ha fatto l'azienda:

  • Guadagno: $ 1,03 per azione, rettificato, rispetto a 97 centesimi per azione come previsto dagli analisti, secondo Refinitiv.
  • Entrate: $ 9,73 miliardi, contro $ 9,77 miliardi come previsto dagli analisti, secondo Refinitiv.

Le entrate sono aumentate del 4% anno su anno nel trimestre, terminato il 31 agosto, secondo a dichiarazione. Nel trimestre precedente Oracle's le entrate sono aumentate dell'8%.

Per quanto riguarda la guida, il CEO di Oracle, Safra Catz, ha dichiarato di vedere guadagni fiscali del secondo trimestre da $ 1,09 a $ 1,13 in utili per azione con una crescita dei ricavi dal 3% al 5%. Gli analisti intervistati da Refinitiv si aspettano guadagni fiscali rettificati del secondo trimestre di $ 1,08 per azione e $ 10,25 miliardi di entrate, che si traduce in una crescita dei ricavi di quasi il 5%.

"Il cloud è fondamentalmente un'attività più redditizia rispetto all'on-premise e, guardando al prossimo anno, prevediamo che i margini operativi dell'azienda saranno uguali o migliori rispetto ai livelli pre-pandemia", ha affermato Catz. Oracle non rivela i ricavi o i proventi operativi derivanti dall'infrastruttura cloud o dalle applicazioni cloud.

Il più grande segmento di business di Oracle, i servizi cloud e il supporto alle licenze, hanno generato $ 7,37 miliardi di entrate, con un aumento del 6% e al di sotto della stima di consenso di StreetAccount di $ 7,41 miliardi.

Il segmento delle licenze cloud e delle licenze on-premise ha contribuito a $ 813 milioni di entrate, in calo dell'8% e inferiore al consenso di $ 859,7 milioni. L'unità hardware di Oracle ha registrato un fatturato di 763 milioni di dollari, in calo del 6% e inferiore alla stima di 778,5 milioni di dollari.

Oracle ha incrementato le proprie spese in conto capitale oltre 1 miliardo di dollari, rispetto ai 436 milioni di dollari nel trimestre dell'anno scorso. L'investimento arriva dopo che i dirigenti hanno segnalato di voler disporre dell'infrastruttura necessaria per soddisfare la domanda cloud prevista. L'infrastruttura cloud e le applicazioni cloud rappresentano ora il 25% delle entrate totali, ha affermato Oracle nella dichiarazione.

Nel trimestre Oracle annunciato un programma di premi di supporto progettato per incoraggiare i clienti ad adottare i suoi servizi cloud pubblici e S&P Global Ratings ha abbassato il rating su Oracle e il suo debito a BBB+.

Le azioni Oracle sono aumentate del 37% dall'inizio dell'anno, mentre l'indice S&P 500 è aumentato di circa il 19% nello stesso periodo.

GUARDA: I tori scommettono sul Fluor. Inoltre, un aggiornamento sulle chiamate Oracle

Ecco come ha fatto l'azienda:

Source: https://www.cnbc.com/2021/09/13/oracle-orcl-earnings-q1-2022.html

Continue Reading

Trending